Archivi categoria: EVENTI

A San Giorgio a Cremano inaugura il centro Permaflex più grande dell’area vesuviana

centro permaflex san giorgio a cremano

Big opening a San Giorgio a Cremano, dove, sabato 8 settembre dalle ore 19, ospiti illustri, tra imprenditori, autorità istituzionali e giornalisti, sono attesi per l’inaugurazione del centro Permaflex più grande dell’area vesuviana. Trattasi di un nuovo store che l’azienda leader a livello internazionale nella realizzazione e vendita di materassi di alta qualità, aprirà nella cittadina ai piedi del Vesuvio in Viale Formisano n.60.

Per l’occasione si terrà un grande party con musica dal vivo e buffet con free bar a cui è stata invitata l’intera cittadinanza. Il megastore è di proprietà e sarà gestito dal gruppo “Lamanna Sabato” azienda attiva sul territorio sangiorgese dal 1958 dove opera con maestria nel campo della elettronica, della tecnologia e della vendita di oggetti per la casa. Guidata dall’amministratore Michele Lamanna, l’azienda famigliare è riuscita in tutti questi anni a diventare un punto di riferimento per tutta la provincia di Napoli, tanto da essere designata dal gruppo Permaflex come referente per la vendita esclusiva in zona di materassi di ultima generazione. Presso lo store Permaflex Lamanna saranno subito disponibili i materassi Permaflex della linea Absolute, tra cui il materasso Orthopedic, sviluppato per garantire durante il riposo una perfetta morfologia vertebrale, e dunque ideale per alleviare i dolori e i problemi alla schiena; e il materasso Performance, ideato per gli sportivi perché consente un adeguato recupero tra gli allenamenti e le gare grazie all’impiego di una tecnologia denominata Vigor, che agisce in maniera importante sul microcircolo e favorendo oltremodo: scarico di tensioni muscolari; rigenerazione cellulare; postura corretta della colonna vertebrale; smaltimento sostanze tossiche; ossigenazione muscolatura; riduzione del dolore muscolare e miglioramento circolazione. Il gruppo Lamanna Sabato ha lanciato in occasione della apertura del megastore una iniziativa promozionale: ovvero ai primi 30 clienti che acquisteranno un materasso della linea Absolute sarà dato in omaggio un Iphone (modello 8 o modello 7).

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , ,

“Bella Storia-Social Music Festival”: l’evento cult della scena indie italiana-Conducono i The Jackal

Venerdì 10 e Sabato 11 Agosto andrà in scena al Poli Feristico di Venticano (AV) “Bella Storia-Social Music Festival”, l’evento cult della scena indie italiana
andrà in scena venerdì 10 e sabato 11 agosto al Polo Fieristico di Venticano di Avellino.

Una kermesse musicale innovativa che punta su artisti leader della scena nazionale ed internazionale: Skin, Ghemon, The André, Coma Cose, Nitro, Nu Guinea, Wrongonyou, Savastano, Willie Peyote, Frah Quintale, Moda Loda Broda, Quentin 40, Frenetik & Orange, Zulu e tanti altri.

A condurre Bella Storia-Social Music Festival saranno i THE JACKAL, star assolute del web e icone dell’intrattenimento digitale, che attraverso le loro immancabili performance ironiche e surreali coinvolgeranno il pubblico rendendolo uno dei protagonisti dell’evento.

Due saranno i palchi dedicati alla prima edizione di questo evento che può contare su un’area capace di ospitare fino a 5mila persone, impreziosita da un’area food and drink con tre postazioni bar, una pizzeria, stand enogastronomici di qualità, intervallati da una relax zone in cui rilassarsi e godere dell’aria pulita dell’Irpinia.

Attiva anche un’area gaming: spazio ludico dedicato agli appassionati di videogames.

La manifestazione musicale sfrutterà al meglio la suggestiva notte di San Lorenzo, venerdì 10 agosto, grazie ai telescopi di ASTRO – Atripalda che messi gratuitamente a disposizione guideranno gli amici del festival verso le stelle e l’immensità dell’universo.

Bella Storia si contraddistingue anche per essere un festival assolutamente “social” che mira ad aggregare un vastissimo pubblico.

L’ evento è stato ideato dall’associazione culturale Invasioni17, mentre la direzione artistica è stata affidata a Felice Caputo titolare del «Tilt – tattoo bar events», uno spazio socio-culturale di promozione musicale che si è imposto in Italia come punto di riferimento dei generi musicali che saranno proposti nella due giorni del festival: indie, trap e alternative rap.

«Un accostamento di parole tanto semplice quanto potente. Un modo gergale per sottolineare qualcosa di imperdibile, di piacevole, di riuscito in pieno. Ed è proprio da questo assunto che nasce Bella Storia Social Music Festival, un momento speciale e fuori dall’ordinario da offrire ad una terra che pullula di vitalità inespressa» spiega Felice Caputo.

30 ore di musica ininterrotta all’interno di un’area backstage di notevole ampiezza farà da collante tra i grandi artisti che calcheranno i due stage, motori di un evento musical che regalerà al suo pubblico belle storie fatte di concerti e momenti di sana aggregazione socio-culturale.

Il primo Social Music Festival Italiano

“Bella Storia” nasce da un accostamento di parole tanto semplice quanto potente ed immediato rimanda subito ad un momento o a un contesto piacevole da non perdere assolutamente.

Si tratta del primo vero Social Music Festival italiano e la sua forte connotazione social ha una duplice accezione.

Social, attraverso la sua comunicazione crossmediale, accattivante e coinvolgente e altrettanto social dal desiderio di creare un momento indimenticabile e di reale interazione, aggregazione e scambio fra persone che giungeranno da ogni parte del paese.

La line up che propone è frutto di una meticolosa ricerca, realizzata grazie allo studio delle ultime tendenze della musica pop.

Ricerca che ha spinto gli organizzatori verso una selezione accurata dei migliori artisti delle principali indie label discografiche italiane.

Un social festival musicale che prenderà corpo attraverso una vera e propria “festa” di 2 giorni che riunirà una grande comunità di appassionati di buona musica e smaniosi di condividere assieme ad amici e nuove conoscenze cultura, divertimento e tante belle storie.

A supporto dell’organizzazione si è unita l’esperienza dei founders del 35mm, fulcro della nightlife avellinese, dell’Ufficio K, agenzia che organizza e promuove eventi musicali da oltre 15 anni, del Dreamers Studio, società specializzata in event management consulting e dell’Irpinia street Mood, associazione impegnata nella valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche irpine in chiave street food a cui è stata affidata la gestione dell’area food & beverage.

BELLA STORIA «Social music festival» sarà patrocinato dal Comune di Venticano e avrà come main sponsor Chime e si avvarrà di sponsor tecnici come «Ceres» e «Red Bull», che impreziosiranno il festival con tanti gadget.

Insomma, sarà proprio una #BellaStoria!

La location

Un’intuizione figlia di una “lucida follia” ha partorito l’idea di dare vita a un festival nel cuore dell’Irpinia, capace di far emergere tutta la vitalità e la cultura di questi luoghi, rappresentando di anno in anno un momento di incontro irrinunciabile per tutto il Sud Italia e per l’intero Paese.

La location che accoglierà “Bella Storia” sarà Il Polo Fieristico di Venticano in provincia di Avellino.

La scelta della location, frutto di un accurata selezione, tiene conto della strategica posizione geografica della località, dotata di un’uscita autostradale dedicata, è posta al centro fra Campania, Molise, Puglia e Basilicata.

Uno spazio concepito e logisticamente adibito per ospitare manifestazioni di largo richiamo, scelta ideale per la migliore ricezione delle 5.000 presenze attese.

Info Utili

I biglietti per partecipare a «BELLA STORIA» sono in vendita sui circuiti Ticket One e Go Due.

Il costo del singolo ticket è di 20€ più diritti di prevendita.

Il prezzo dell’abbonamento per i due giorni del festival, invece, sarà di 33€ a cui andrà aggiunta la prevendita.

Dove: Ingresso al Polo fieristico di Venticano da via del Foro (AV)
Quando: Apertura porte a partire dalle ore 16

Contrassegnato da tag , , , , ,

ANDREA RICCIO DIRETTORE ARTISTICO PER IL PARTY #MIZZICA50 DI MARIA GRAZIA CUCINOTTA

Si è tenuta pochi giorni fa, presso Villa Appia Antica, l’esclusive party per i 50 anni della regista e produttrice Maria Grazia Cucinotta.

Cannoli, maioliche, pupi, limoni e carretti: un’ atmosfera siciliana ricostruita ad hoc dall’architetto e scenografo Andrea Riccio, Ceo & Founder di Wedding Solution, che ha curato nei minimi dettagli l’evento esclusivo intitolato “Mizzica 50”.

La Cucinotta ha spento 50 candeline circondata dagli amici di sempre e insieme al marito, l’imprenditore e produttore Giulio Violati, e alla figlia Giulia.
Fasciata in un abito oro realizzato da Myriam Maraziti, la Cucinotta ha ricevuto circa 300 ospiti.


Tra i vip amici presenti, Vittoria Belvedere, Pino Strabioli, Sabrina Impacciatore , Arianna Ciampoli e Valeria Graci, Laura Chimenti, Craig Warwick, Jacqueline Savio, Enzo Gesmundo, segretario generale Coldiretti, Mirca Viola, Claudia Manari, Fabrizio Maffei e la moglie Roberta Maffei, Angelo Peruzzi, Igli Tare della Lazio Calcio, Salvatore Petrillo, Roberto Chiovitti, Cristiano Capponi, Vira Carbone, Paolo Genovese e Gabriella Germani. Sotto l’ occhio vigile del suo amico e ufficio stampa da trenta anni, Angelo Perrone, Maria Grazia ha tagliato emozionatissima la torta.
Per il big event si è mobilitato un grande staff di professionisti tra designer, fioristi, scenografi e chef, provenienti da tutta Italia, coordinati e guidati dall’architetto e scenografo Andrea Riccio, imprenditore del brand “Wedding solution” con all’attivo numerosi eventi organizzati in tutto il mondo per personaggi noti dello star system o del mondo della moda, che è stato direttore artistico della festa “Mizzica 50”.

Per l’occasione, hanno lavorato al suo fianco: l’event designer Paola Cacciani Le Bonheur; i fioristi Sonia Luongo e Deborah Castiglia; Ottavio Sorrentino per il catering “exclusive catering”; Flair bartenders’ school e animazione di Opera Circus con Pic Solution al dj set e sicurezza di Secur Planet e Music Up Agency per l’intrattenimento musicale. Infine tre partners pugliesi come Di Pierro, Tratti d’Amore e il Frantoio D’Orazio. Outfit dello staff: Rafaela D’Onofrio.


Cake designer: “Dolce Alice” per la torta fatta in onore della festa ‘Mizzica 50’ mentre Nicola Fisconaro ha realizzato una cassata siciliana.

Photo and Video Credits: Angela Acanfora

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , ,

ANDREA RICCIO DIRETTORE ARTISTICO DEL PARTY #MIZZICA50 DI MARIA GRAZIA CUCINOTTA

Cannoli, maioliche, limoni e carretti: atmosfera siciliana in allestimento per il party di compleanno dell’attrice, regista e produttrice Maria Grazia Cucinotta, che si appresta a spegnere 50 candeline circondata dagli amici di sempre. Il big event, in una villa della Capitale su cui ancora vige il “top secret”, si terrà domenica 29 luglio.

Per l’occasione si è mobilitato un grande staff di professionisti tra designer, fioristi, scenografi e chef, provenienti da tutta Italia, che saranno coordinati e guidati dall’architetto e scenografo Andrea Riccio, direttore artistico della festa il cui titolo sarà “Mizzica 50”.

Riccio, imprenditore del brand “Wedding solution” con all’attivo numerosi eventi organizzati in tutto il mondo per personaggi noti dello star system o del mondo della moda come lo stilista Antonio Riva e già curatore degli allestimenti delle feste promosse a Napoli dalla rivista I’M, è stato ideatore di tutto il format che prenderà vita domenica a cui si prevede prenderanno parte centinaia di volti noti del cinema e della tv.

Per l’occasione, lavoreranno al suo fianco: l’event designer Paola Cacciani; i fioristi Sonia Luongo e Deborah Castiglia; Ottavio Sorrentino per il catering salernitano “exclusive catering” ; Flair bartenders’ school e animazione di Opera Circus con Pic Solution al dj set. Infine ci saranno tre partners pugliesi come Di Pierro, Tratti d’Amore e il Frantoio D’Orazio. La torta della Cucinotta verrà infine realizzata da “Dolce Alice”.

Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,

“Castellammare p’e Criature”: Eccellenze per i ragazzi di don Luigi Merola

Manca pochissimo a “Castellammare p’e Criature”, evento solidale di Eccellenza in programma il 23 luglio dalle ore 20 all’HuB (via A. De Gasperi 277) in una delle location più chic di Castellammare di Stabia. La kermesse solidale con cena gourmet stellata al chiaro di luna, nasce da un’idea della giornalista Teresa Lucianelli e dello chef Maurizio Di Ruocco, con il supporto del Gruppo Panariello, guidato da Alessandro Panariello, e fa parte della nota rassegna itinerante solidale “Salute, Alimentazione e Bellezza: tutto quello che molti non sanno”, firmata dalla stessa Teresa Lucianelli, nella formula “Insieme per il Territorio”,  ovvero con buffet servito, dance e spettacolo.

Eno-Gastronomia e Agro-Alimentare di Eccellenza, Musica live con concerti canori, Cabaret, Disco, Cultura, Salute e Benessere.

I proventi saranno devoluti alla Onlus “A voce d’e Criature” guidata dal sacerdote anticamorra Don Luigi Merola, per il recupero dei ragazzi a rischio.

Partecipa Anna Capasso, cantante e attrice, particolarmente impegnata nella promozione del Bene, finalista al David di Donatello, protagonista su Rtl e Rai Cinema.

Sul palco dell’HuB ancora molti altri noti artisti solidali. Tra essi: Ilva Primavera, Gennaro De Crescenzo, Rosaria Scaglione, maestro Mario Blasio (direttore artistico); maestro Espedito Longobardi; Tommy Mellone e Nanà Vajassa; Lello Cacciola dj; Rosario Sisignano e i Statv Band; Rita Ciccarelli & Flowin’ Gospel.

Queste le eccellenti location e gli eccellenti chef, maestri pasticcieri e panificatori, partendo dalle stelle: Il Buco, Sorrento, Peppe Aversa; Casa del Nonno 13, S. Eustachio Mercato Sanseverino, Alberto Annarumma; Villa Fiorentino e Villa dei Fisici, Positano, Paola Fiorentino; Scaramuré, Nola, Tommaso Foglia e Martina Brachetti. Da Napoli: Cuori di Sfogliatella di Antonio Ferrieri; Arfé, Antonio Arfé; Bianco Baccalà, Luca Grande; Pizzeria Carmine Iorio, Melito, Carmela Iorio. Da Pompei: Il Principe, Gian Marco Carli; La Bettola del Gusto, Alberto Fortunato; Caupona, Enrico Ruggiero; Le Lune, Gustavo Milione. Da Somma Vesuviana: La Lanterna, Consiglia Caliendo e Luigi Russo; La Cantina di Aragona, Anna Cristiano. Da Vico Equense, Associazione Pizza a Vico; Cerasé, Michele Cuomo; Moon Valley, Guido Michele Langellotti; Acquacheta Scrajo Mare, Elisa Scala. UPTER Style School, Aprilia, Roma, pres. Alfredo Folliero; Il Tritone, Praiano, Alfonso Pepe; Villa Zaira, Castellammare di Stabia, Maurizio Di Ruocco, chef coordinatore dell’evento; Panificio Malafronte, Gragnano, Massimiliano Malafronte; Amor Mio, Brusciano, Vincenzo Toppi; Macelleria Maggiore, Pimonte, Gino Donnarumma; Hakert Restaurant Patisserie, Caserta, Marco Merola; La Baita del Re, Ottaviano, Nunzio Illuminato; Mamma Elena, San Giuseppe Vesuviano, Francesco Gioacchino e Fabio Vorraro; Joia, Pimonte, Elisa Somma; La Bufalina, Napoli, Fabio Caracino; Giuseppe Di Gaetano; Masseria Fontana Ramata, Carinola, Vincenzo D’Amore; Casearia Caudina, Rotondi, Ciro Cioffi; Sapori Vesuviani, Portici, Pasquale Imperato; Macelleria vegetariana Italia,  Napoli; Tartufi per passione, Vairano Scalo, Flavio Acciardo; Osteria La Lanterna, Mugnano del Cardinale, Luisa Evangelista e Stefano Parrella; Gennaro Gagliano; Rosario Giustiniani e ancora altri.

Sostenitori: Re della Pasta, Gragnano; Gloria Mundi Birra artigianale, Serrungarina, PU; Cantina La Mura; Cantine degli Astroni, Napoli; Lunarossa vini e passione, Giffoni Vallepiana; Il Melà oli biologici e vini, Napoli; La Torrente, Sant’Antonio Abate; Ingrosso Bibite Fratelli Alfano, Gragnano; Biofonte, Rosalia Ciorciaro; AIS Penisola Sorrentina; Reppuccia Forni, Eboli; Goeldlin, Nola; Icaro Le Gioie, Castellammare di Stabia; Marylav, Angri.

Traduzione simultanea, inglese e francese, Annamaria Finizio.

Contrassegnato da tag , , , , ,

Aperitivo di bellezza a Palazzo Caracciolo con Ciro Florio e Giovanni Ciacci

Oltre cento donne, promesse spose e non, hanno preso parte domenica pomeriggio all’evento dal titolo “Aperitivo di bellezza” un happening svoltosi nel chiostro di Palazzo Caracciolo, per confrontarsi su trucco, parrucco e total look con il make up artist dei vip Ciro Florio e il look maker volto noto della tv e conduttore televisivo Giovanni Ciacci, giunto a Napoli per l’occasione. Il cocktail party è stato motivo per presentare al pubblico anche il nuovo format per il web “Alta consulenza” che sarà on line dal mese di novembre sui social network dei due maestri di bellezza: Ciacci e Florio.

Rivolto soprattutto al mondo del wedding il programma consentirà a tante donne, prossime al matrimonio, di chiedere consigli a Giovanni Ciacci e Ciro Florio che saranno poi coadiuvati da un team di professionisti del settore. Una vera novità nel mondo dell’online, con pillole di bellezza da poter vedere e rivedere in ogni momento della giornata, collegandosi direttamente dal proprio pc, dallo smartphone o dalla smart tv. I telespettatori saranno così catapultati dal divanetto di “Alta consulenza” dove siedono i maestri del beauty alla casa della sposa, proprio nel giorno del suo matrimonio ove potranno scoprire il risultato finale del total look … dando così vita ad un reality unico innovativo ed interessante per le numerose signore che impazienti aspettano la messa in onda del programma.

Sul divanetto di “Alta consulenza” con le promesse spose si sono interfacciati oltre a Giovanni Ciacci e Ciro Florio anche: Francesco Massaro e Delia Chiocca stylist; Nicola Russo interior designer; l’hair stylist Salvatore Benitozzi e il chirurgo plastico Silvio Smeraglia. La regia del programma è di Vittorio Iumiento che condurrà il pubblico alla conoscenza delle spose e alla scoperta del loro look. Autrice del format è la nota penna di Elisabetta Rasicci, già autrice di programmi di successo per Real Time. Insomma dal prossimo autunno il duo Ciacci Florio farà da compagnia alle spose italiane e per tutte sarà come avere ogni giorno la possibilità di “curiosare” tra le tendenze e i suggerimenti proposti da veri ambasciatori della bellezza con un click!

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , ,

World Top Model 2018 la finalissima a settembre

Quaranta aspiranti Miss sono state le assolute protagoniste della tappa nella città di Napoli del Concorso Internazionale World Top Model prodotto da Fiore Tondi , la cui finale nazionale si svolgerà il prossimo 22 settembre in Salento: Martina Avitabile, Serena Napoletano, Federica Di Bennardo, Mayra Gagliardo, Sara Criscuolo, Carmen Albolino, Magdalina Zhentychka, Francesca Frattini, Giovanna Cianfrano, Mariavittoria Del Peschio, Valeria Karnaukhova, Annalisa Silvestro, Jenny Terracciano, Maria Mauriello, Martina D’Alterio, Giulia Testalepre, Anastasiya Di Grazia, Eleonora Cozzolino, Elaine Spatariu, Teresa De Rosa, Vincenza Francesca Catapano, Francesca Pace, Ornella Trani, Bianca Grosso, Fatima Adamo, Sara Esposito, Annamaria Sammarco, Chiara Masone, Giada D’Angelo, Eleonora Guarino, Chiara Cernicchiara, Edda Curcio, Luna De Matteo, Ilia Massimo, Marika Cardone, Silvana Izzo, Yledis William, Francesca Settembre, hanno sfilato mercoledì 27 giugno nella splendida cornice di Villa Domi, per aggiudicarsi il Titolo di Miss World Top Model Napoli 2018.

Molto applauditi i fashion show del White Brand “Kuea” sponsor nazionale “World Top Model”, de”Il Bello delle Donne”, di Loredana Gaeta che ha presentato una capsule della Collezione Estate 2018, dal beach wear all’after six ideale per una donna che vuole essere alla page in ogni ora del giorno e della Pellicceria Umberto Antonelli, che ha proposto un’anteprima della Collezione Autunno Inverno 2018-19 più che mai preziosa e ricca di colori ideali per mitigare i grigiori invernali, come anche le performance artistiche di Antonio Marino, tra i partecipanti del programma televisivo “The Voice Italy” in onda su Rai 2. Un’autorevole giuria presieduta da Nicola Grispello, noto imprenditore cinematografico e composta da Giulio Ferlaino, Gerry Gallo, Loredana Gaeta, Annamaria Ghedina, Guglielmo D’Aniello, Salvatore Imperatore, Federica Savarese in rappresentanza dell’Accademia della Moda di Michele Lettieri, Antonio D’ Addio, Rosalia Sistito, Geppino Afeltra, Tanya La Gatta, Domenico Contessa, Gaetano Agliata, Manuela Catapano, Silvio Smeraglia, si è così espressa: Prima classificata Luna De Matteo che ha conquistato la fascia di World Top Model Napoli che dà accesso direttamente alla finale nazionale del Salento, Seconda Classificata, Silvana Izzo, Terza Classificata Mayra Gagliardo.

Nel corso dell’evento a cui hanno partecipato 500 selezionati invitati, sono state assegnate borse di studio dall’Accademia della Moda di Napoli a quattro splendide concorrenti: Silvana Izzo, Luna De Matteo, Federica Di Bennardo, Vincenza Catapano, mentre Giorgia Bertoni, titolare di “Claia” notissimo centro estetico di via San Giacomo dei Capri , in pieno Vomero, che vanta un eccellente team di esperti ed apparecchiature all’avanguardia ideali per il conseguimento ed il mantenimento di una linea perfetta per ambedue i sessi, ha individuato Ludovica Calabrese come Miss “Claia” 2018. A seguire dinner buffet secondo i canoni della tradizione culinaria partenopea, con le fragranti prelibatezze di “Da Pasqualino” la nota pizzeria del Borgo Loreto, rappresentata da Lella Gallifuoco, campionessa mondiale di pizza fritta, Linda Gallifuoco “artist pizzaiola” e Giovanna Mazzotta, “le paste” dello Chef di Villa Domi, la pasticceria di Carmine Carrelli, ed “Il Caffè Kamo”, con la sua nuova linea di cialde monodose, caratterizzata da quattro selezionate miscele di alta qualità di cui 3 ispirate ai vulcani “Tolima”, “Tambora”, “Fuego” accanto a “Deca” che esula dalla logica dei vulcani.

Contrassegnato da tag , , ,

Grande successo per la finale del concorso canoro Una Voce per l’Agro

Il 10 giugno scorso Il comune di San Valentino Torio, il cuore pulsante dell’agro nocerino-sarnese, ha ospitato la finale del concorso Una voce per l’Agro.

San Valentino Torio , il cosiddetto paese degli innamorati, piccolo ma pieno di fascino, immerso nella natura, tranquillo e vivace nello stesso tempo. L’evento voluto fortemente dall’amministrazione comunale nella persona del primo cittadino dr. Michele Strianese e dall’assessore alla cultura e spettacolo Enzo Ferrante. Piazza Amendola era gremita di persone per assistere alla sfida finale dei 16 artisti rimasti  in gara che si sono contesi il  titolo di vincitore.

L’evento è stato ripreso integralmente da Rtc Quarta Rete, in contemporanea c’è stata la diretta di radio MPA che ha effettuato anche le interviste a tutti gli artisti partecipanti alla kermesse.La manifestazione è stata condotta con grande maestria dalle giornaliste Edda Cioffi e Cinzia Tattini. Madrina della serata l’attrice vesuviana Lucia Di Martino. Direttore artistico nonché organizzatore di tutta la manifestazione è stato il poeta, vincitore di numerosi premi letterari a livello nazionale, Pietro Baratta.

La vincitrice del concorso canoro è stata l’artista di Balvano Luisa Picerno che ha ricevuto una borsa di studio di quattro lezioni messa a disposizione dallo studio di produzione Big Stone, per iniziare un progetto artistico che vedrà la realizzazione di un singolo per Sanremo giovani,  inoltre la stessa vincitrice del concorso sarà intervistata dalla radio media partner con il relativo passaggio del brano che gli sarà realizzato. Targa e trofeo per il secondo e terzo classificato, che si sono aggiudicati rispettivamente gli artisti angresi, Vincenzo Viscardi ed Elvira Del Sorbo. Inoltre per due candidati che non sono risultati nella rosa dei vincitori, più precisamente per l’artista di Pagani Anna Cuore e per il tenore di Torre del Greco Antonio De Rosa, ci sarà la partecipazione gratuita ai corsi dei laboratori del “Village music academy” tenuti da discografici, giornalisti e produttori di fama nazionale, per la promozione e formazione dei talento, con inserimento nel panorama artistico nazionale, presentazione alle “GRANDI” case discografiche e cinematografiche, lezioni di canto, recitazione, movimento scenico, ballo da parte di docenti big, partecipazioni a talent televisivi e alle selezioni dell’area Sanremo, essendo partner ufficiale dello stesso festival, logicamente per gli allievi più talentuosi. L’artista Antonio De Rosa è stato altresì scelto dal produttore discografico della big stone studio, Massimo Curzio, per un corso preparatorio che gli darà concrete possibiltà di realizzare un inedito da poter presentare a Sanremo Giovani 2019. Tra gli ospiti  d’onore alla finale del concorso abbiamo avuto una ragazza  artisticamente strepitosa che si è fatta conoscere già al grande pubblico, la bella e professionale SophiaBarzotti e direttamente dal programma Prodigi di Rai Uno, condotto da Flavio Insinna, la talentuosa Carla Paradiso. Ricordiamo tra gli altri ospiti presenti all’evento, il ballerino di danze urbane Stefano Giangrande,la vincitrice del concorso canoro “Una voce per Scafati” Michela Baselice, il giovanissimo Vincenzo Oliva e  Antonella Mancusi.Tra i giurati che sono intervenuti ricordiamo innanzitutto i rappresentati delle radio media partner, annoveriamo Italia Radio, Radio Amore, Radio Antenna Uno, Radio Stereo 5, Radio MPA, Radio Blue Star, Radio Divina Fm. Saranno proprio queste radio che intervisteranno il vincitore del concorso dopo la realizzazione del brano inedito. Ricordiamo inoltre che sono stati  presenti i giornalisti di diverse testate, tra i quali ricordiamo MaricaLamberti giornalista nonché speaker di Radio Bussola 24, abbiamo avuto ancora sempre in qualità di giurati, le cantanti di fama nazionale Grazia Guerra ed Emilia Zamuner, i musicisti,  nonché autori, compositori e cantanti : Marcello Attanasio e Massimo Curzio, quest’ultimo titolare dello studio Big Stone per produzioni artisti emergenti Tra le autorità politiche che hanno presenziato l’evento ricordiamo  la dr.ssa Maria Rosaria Vitiello consigliere politico della Provincia di Salerno per le politiche culturali, educative e scolastiche, e la dr.ssa Carmela Sermino assessore alla giustizia sociale e sviluppo del territorio della terza muncipalità del Comune di Napoli, il primo cittadino di San Valentino Torio dr. Michele Strianese, l’assessore Enzo Ferrante e tutta l’amministrazione comunale.

Contrassegnato da tag

Crown Theater & L.A.A.V. Officina Teatrale presentano lo spettacolo Full ‘e Fools

Giovedì 14 giugno a Napoli, presso il Cortile delle Carrozze di Palazzo Reale, nell’ambito del Napoli Teatro Festival 2018, andrà in scena la compagnia Crown Theater con Full ‘e Fools.

Lo spettacolo scritto da Paolo Romano, vuole essere un’ode agli emarginati, un omaggio alla follia, con riferimenti non troppo dichiarati, ma nemmeno troppo celati ai grandi personaggi della tradizione shakespeariana. Un viaggio che indaga l’animo umano e le sue fragilità attraverso le confessioni del “full” di protagonisti.

Possiamo perdonare un bambino quando ha paura del buio. La vera tragedia della vita è quando un uomo ha paura della luce – Platone

Ci sono due modi di diffondere la luce: essere candela, oppure lo specchio che la riflette – Edith Newbold Jones Wharton

Sulla casa il tetto, sul tetto il gallo, sul campanile la campana, sul cappello il campanello – Paolo Romano

In un fazzoletto di terra, sotto un ponte stradale, tra rifiuti e letti di cartone, una Regina Clochard, una Regina Vagabonda, un Re Homeless, un Re Barbone ed infine un Piccolo Re Folle si ritrovano in un’accoppiata vincente: il Full dei Fools.

5 emarginati, che nelle loro peculiarità e nei loro differenti percorsi di vita, incarnano ciascuno quella tragedia che riverbera nei personaggi che animano l’universo del Bardo, senza mai, però, palesarlo nel corso della messa in scena. Tutti i pensieri che tormentano l’animo umano prendono ora forma, suono, vita, dando voce come in una possessione, a reminiscenze dello spirito di Lady Macbeth, di Lavinia, di Re Lear e di Riccardo III, per una confessione catartico-drammatica.

Una partita a carte, paventata ma mai giocata, diviene l’effetto scatenante di questa purificazione liberatoria, il pretesto per attivare nei personaggi dinamiche di psicologia introspettiva in una terapia di gruppo, dove i quattro reietti confessano un vissuto carico di grandi tragedie, un flusso di coscienza che emerge in modo improvviso ed eruttivo.

I 4 personaggi, così come quattro carte francesi, che sul tavolo da gioco rivelano il loro valore, si alternano nella confessione, completamente ignari del fatto di essere manovrati dal mazziere, contaminati da una pazzia rivelatrice per mano di un Discolo, o Puck che fa da jolly nel mazzo.
Ma quel ragazzino, quel giullare che gioca con le coscienze degli emarginati, deformandole, non è che il Golem nelle mani di un Dio ancor più folle, che piomba dall’alto sotto forma di un pacco.

E come nella migliore tradizione antica del teatro, il divino che scende a sorpresa con un marchingegno, il manovratore occulto, il Deus Ex Machina, irrompe sulla scena in un modo che è casuale solo in apparenza, per portare luce nell’ombra e risolvere ciò che all’uomo pare irrisolvibile. Darà chiarezza, senso e significato simbolico ad ogni oggetto manifesto, che possa essere un fiore, uno specchio, un coltello, uno scrigno.

Full ‘e fools vuole mettere in evidenza l’effimera corsa contro il tempo, verso gli obiettivi fasulli che la società ci impone sin da piccoli, costringendoci a perseguire l’inafferrabile.
E proprio durante questa folle corsa può capitare di imbattersi in un’ anima raminga, senza però avvertire la sua presenza, un uomo o una donna condannati all’ombra proprio dal nostro comune egoismo, come scarti di una società che si mostra respingente verso i più deboli e bisognosi e che sempre più spesso raggiungono di diritto lo status di uomini invisibili.

L’incontro dell’umano nel teatro del mondo, avviene in questo caso specifico nel mondo del teatro e quella sottile linea di confine, la barriera posta dalla società e da noi stessi facenti parte della stessa, si riduce a golfo mistico, a quello spazio fisico tra platea e palcoscenico in un gioco tra le parti dove la riflessione fa emergere il dramma della condizione umana al di là della classi e delle etichette.

La compagnia Crown Theater porta in scena un progetto corale, che dà vita ad una regia collettiva, cui prendono parte tutti i suoi membri.

Lo spettacolo andrà in scena nel Cortile delle Carrozze di Palazzo Reale, ore 21:30 per il Napoli Teatro Festival 2018.

CAST:
Rossella Amato
Gianluca d’Agostino
Marcella Granito
Paolo Romano
e il piccolo Gabriele Carlo D’Aquino.

Contrassegnato da tag , ,

“I colori dell’anima” le opere di “natura viva” di Paola Fiorentino

Giovedì 7 giugno alle ore 18, nelle sede napoletana della Fondazione Giambattista Vico (Complesso Monumentale di San Gennaro all’Olmo, via San Biagio dei Librai), vernissage dell’attesa mostra “I colori dell’anima” con le opere di “natura viva” della poliedrica Paola Fiorentino, feconda artista positanese, avvocato e nota imprenditrice a Positano nell’ospitalità di lusso mondiale, apprezzata chef d’impronta mediterranea salutista, titolata sciabolatrice, sommelier, maestra di formaggi.

Intervengono con l’artista: il presidente della Fondazione Vico, Luigi Maria Pepe; i rappresentanti istituzionali; il presidente del Movimento ecologista europeo FareAmbiente, Vincenzo Pepe; esponenti della Cultura, dell’Arte, dell’Informazione; padre Massimo Ghezzi, a guida della Parrocchia napoletana di San Gennaro al Vomero, alla quale andranno i proventi delle vendite, per il Progetto AbitiAMO, dedicato ai senza dimora.

In esposizione, 25 quadri; borse, foulard e altri accessori orlati e dipinti a mano, ceramiche; le litografie costiere del fratello Domenico Fiorentino; alcuni lavori di mamma Giuseppina: la nota Helene Passerotti, fondatrice nel ‘60 della moda Positano,  quella degli abiti esclusivi dipinti a mano su stoffe naturali – lino cotone e sete – con estro squisitamente artistico ed anche con disegni personalizzati per la/il cliente.

Seguirà una visita guidata artistico-storica al Complesso Monumentale, poi il ricevimento a invito, nello storico Palazzo Marigliano.

La pittura di Paola Fiorentino ha finalità di tipo terapeutico: le sue opere vogliono trasmettere energie positive, tendono ad essere energizzanti, grazie al potere dei colori adoperati, risultano energizzanti su chi ha bisogno di ricaricarsi, recuperare positività, guardare con ottimismo e ritrovato interesse alla vita; rasserenanti perché le vernici usate sono visibili al buio, ideali per i bambini, principali destinatari dei suoi lavori, che temono l’oscurità e pure per gli anziani ed i soggetti sensibili e ansiosi.

“I miei quadri nascono da momenti di relax mentale, dove  il colore scorre col pennello su tela per creare natura viva:

le alici ‘respirano’, quindi le bolle… le albicocche sono arancione intenso, mature e pronte per esser raccolte e gustate; i gelsomini sono fioriti nel loro candore m, il Vesuvio ruba il colore al mare – afferma l’artista – Il mio motto è: ‘La Creatività uccide le negatività in Cucina e in ogni forma di Arte e aiuta a vivere meglio’”.

Tra i quadri in mostra: Gelsomino, Girasoli, Notte stellata con Luna crescente, Magia dello Spazio infinito; Alici di Cetara, Prato fiorito, Albicocche vesuviane, Vaso con Limoni, Rose al tramonto, Prato in fluorescenza, Vesuvio e Monte Somma in blu, e in fiamme, Fuochi d’ artificio oro, Limoni sotto un cielo stellato.

Contrassegnato da tag ,
Annunci