Genova : dal 2 al 6 luglio 2018 si terrà il Iwicp Dance Weekgenova

La danza non va in vacanza, non ha bisogno di andarci e il perché è subito svelato: la danza è piacere assoluto per anima e corpo, una condizione di benessere psicofisico a cui è impossibile rinunciare, pertanto ben vengano le iniziative volte a coinvolgere le energie nella magia di Tersicore.

Perfettamente in linea con tutto ciò, l’artista Ciro Venosa, performer internazionale e validissimo organizzatore di eventi, terrá a Genova dal 2 al 6 luglio 2018, il Iwicp Dance Weekgenova, la prima edizione di un international workshop intensive contemporary project.

Alla residenza coreografica parteciperanno le special guest: Alice Valentin (Parigi), Joseph Tmim (Tel Aviv Israel), Lorella Formica (Milano) e l’art director Ciro Venosa (Genova). L’evento è indirizzato a ballerini e ad insegnanti che vogliono aggiornarsi, con approfondimenti negli stili Ballet Classic – Contemporary Dance, per i livelli: Beginner- Intermediate – Advance. Al termine dello stesso sono previste performance degli allievi partecipanti; una straordinaria opportunità per coloro i quali vi prenderanno parte. Gli interessati hanno la possibilità di iscriversi sino al 30 giugno prossimo. Per ulteriori info, regolamento ed iscrizioni rivolgersi ai seguenti indirizzi: gdsdancecompanyitalia@yahoo.itwww.gdsballettodigenova.com oppure telefonare a: +39 340 975 9458.

Il workshop planning è così strutturato: h. 9:30 Floor Barre Classic/Contemporary (rotating teachers); 10:30 Ballet Classic intermediate – Contemporary Dance advance (Lorella Formica – Alice Valentin); 12:00 Ballet Classic advance – Contemporary Dance intermediate (Lorella Formica – Alice Valentin); 14:00 Contemporary Lab. Choreography advance – Contemporary Dance beginner (Ciro Venosa – Joseph Tmim); 15:30 Contemporary Dance intermediate/advance Joseph Tmim.

Area Kids 8/11 anni: 14:00 Ballet Classic; 15:30 Modern/Contemporary. I docenti sono: Lorella Formica, Anna Amelio, Ciro Venosa.

Annunci
Contrassegnato da tag , ,

Grande successo per la finale del concorso canoro Una Voce per l’Agro

Il 10 giugno scorso Il comune di San Valentino Torio, il cuore pulsante dell’agro nocerino-sarnese, ha ospitato la finale del concorso Una voce per l’Agro.

San Valentino Torio , il cosiddetto paese degli innamorati, piccolo ma pieno di fascino, immerso nella natura, tranquillo e vivace nello stesso tempo. L’evento voluto fortemente dall’amministrazione comunale nella persona del primo cittadino dr. Michele Strianese e dall’assessore alla cultura e spettacolo Enzo Ferrante. Piazza Amendola era gremita di persone per assistere alla sfida finale dei 16 artisti rimasti  in gara che si sono contesi il  titolo di vincitore.

L’evento è stato ripreso integralmente da Rtc Quarta Rete, in contemporanea c’è stata la diretta di radio MPA che ha effettuato anche le interviste a tutti gli artisti partecipanti alla kermesse.La manifestazione è stata condotta con grande maestria dalle giornaliste Edda Cioffi e Cinzia Tattini. Madrina della serata l’attrice vesuviana Lucia Di Martino. Direttore artistico nonché organizzatore di tutta la manifestazione è stato il poeta, vincitore di numerosi premi letterari a livello nazionale, Pietro Baratta.

La vincitrice del concorso canoro è stata l’artista di Balvano Luisa Picerno che ha ricevuto una borsa di studio di quattro lezioni messa a disposizione dallo studio di produzione Big Stone, per iniziare un progetto artistico che vedrà la realizzazione di un singolo per Sanremo giovani,  inoltre la stessa vincitrice del concorso sarà intervistata dalla radio media partner con il relativo passaggio del brano che gli sarà realizzato. Targa e trofeo per il secondo e terzo classificato, che si sono aggiudicati rispettivamente gli artisti angresi, Vincenzo Viscardi ed Elvira Del Sorbo. Inoltre per due candidati che non sono risultati nella rosa dei vincitori, più precisamente per l’artista di Pagani Anna Cuore e per il tenore di Torre del Greco Antonio De Rosa, ci sarà la partecipazione gratuita ai corsi dei laboratori del “Village music academy” tenuti da discografici, giornalisti e produttori di fama nazionale, per la promozione e formazione dei talento, con inserimento nel panorama artistico nazionale, presentazione alle “GRANDI” case discografiche e cinematografiche, lezioni di canto, recitazione, movimento scenico, ballo da parte di docenti big, partecipazioni a talent televisivi e alle selezioni dell’area Sanremo, essendo partner ufficiale dello stesso festival, logicamente per gli allievi più talentuosi. L’artista Antonio De Rosa è stato altresì scelto dal produttore discografico della big stone studio, Massimo Curzio, per un corso preparatorio che gli darà concrete possibiltà di realizzare un inedito da poter presentare a Sanremo Giovani 2019. Tra gli ospiti  d’onore alla finale del concorso abbiamo avuto una ragazza  artisticamente strepitosa che si è fatta conoscere già al grande pubblico, la bella e professionale SophiaBarzotti e direttamente dal programma Prodigi di Rai Uno, condotto da Flavio Insinna, la talentuosa Carla Paradiso. Ricordiamo tra gli altri ospiti presenti all’evento, il ballerino di danze urbane Stefano Giangrande,la vincitrice del concorso canoro “Una voce per Scafati” Michela Baselice, il giovanissimo Vincenzo Oliva e  Antonella Mancusi.Tra i giurati che sono intervenuti ricordiamo innanzitutto i rappresentati delle radio media partner, annoveriamo Italia Radio, Radio Amore, Radio Antenna Uno, Radio Stereo 5, Radio MPA, Radio Blue Star, Radio Divina Fm. Saranno proprio queste radio che intervisteranno il vincitore del concorso dopo la realizzazione del brano inedito. Ricordiamo inoltre che sono stati  presenti i giornalisti di diverse testate, tra i quali ricordiamo MaricaLamberti giornalista nonché speaker di Radio Bussola 24, abbiamo avuto ancora sempre in qualità di giurati, le cantanti di fama nazionale Grazia Guerra ed Emilia Zamuner, i musicisti,  nonché autori, compositori e cantanti : Marcello Attanasio e Massimo Curzio, quest’ultimo titolare dello studio Big Stone per produzioni artisti emergenti Tra le autorità politiche che hanno presenziato l’evento ricordiamo  la dr.ssa Maria Rosaria Vitiello consigliere politico della Provincia di Salerno per le politiche culturali, educative e scolastiche, e la dr.ssa Carmela Sermino assessore alla giustizia sociale e sviluppo del territorio della terza muncipalità del Comune di Napoli, il primo cittadino di San Valentino Torio dr. Michele Strianese, l’assessore Enzo Ferrante e tutta l’amministrazione comunale.

Contrassegnato da tag

Crown Theater & L.A.A.V. Officina Teatrale presentano lo spettacolo Full ‘e Fools

Giovedì 14 giugno a Napoli, presso il Cortile delle Carrozze di Palazzo Reale, nell’ambito del Napoli Teatro Festival 2018, andrà in scena la compagnia Crown Theater con Full ‘e Fools.

Lo spettacolo scritto da Paolo Romano, vuole essere un’ode agli emarginati, un omaggio alla follia, con riferimenti non troppo dichiarati, ma nemmeno troppo celati ai grandi personaggi della tradizione shakespeariana. Un viaggio che indaga l’animo umano e le sue fragilità attraverso le confessioni del “full” di protagonisti.

Possiamo perdonare un bambino quando ha paura del buio. La vera tragedia della vita è quando un uomo ha paura della luce – Platone

Ci sono due modi di diffondere la luce: essere candela, oppure lo specchio che la riflette – Edith Newbold Jones Wharton

Sulla casa il tetto, sul tetto il gallo, sul campanile la campana, sul cappello il campanello – Paolo Romano

In un fazzoletto di terra, sotto un ponte stradale, tra rifiuti e letti di cartone, una Regina Clochard, una Regina Vagabonda, un Re Homeless, un Re Barbone ed infine un Piccolo Re Folle si ritrovano in un’accoppiata vincente: il Full dei Fools.

5 emarginati, che nelle loro peculiarità e nei loro differenti percorsi di vita, incarnano ciascuno quella tragedia che riverbera nei personaggi che animano l’universo del Bardo, senza mai, però, palesarlo nel corso della messa in scena. Tutti i pensieri che tormentano l’animo umano prendono ora forma, suono, vita, dando voce come in una possessione, a reminiscenze dello spirito di Lady Macbeth, di Lavinia, di Re Lear e di Riccardo III, per una confessione catartico-drammatica.

Una partita a carte, paventata ma mai giocata, diviene l’effetto scatenante di questa purificazione liberatoria, il pretesto per attivare nei personaggi dinamiche di psicologia introspettiva in una terapia di gruppo, dove i quattro reietti confessano un vissuto carico di grandi tragedie, un flusso di coscienza che emerge in modo improvviso ed eruttivo.

I 4 personaggi, così come quattro carte francesi, che sul tavolo da gioco rivelano il loro valore, si alternano nella confessione, completamente ignari del fatto di essere manovrati dal mazziere, contaminati da una pazzia rivelatrice per mano di un Discolo, o Puck che fa da jolly nel mazzo.
Ma quel ragazzino, quel giullare che gioca con le coscienze degli emarginati, deformandole, non è che il Golem nelle mani di un Dio ancor più folle, che piomba dall’alto sotto forma di un pacco.

E come nella migliore tradizione antica del teatro, il divino che scende a sorpresa con un marchingegno, il manovratore occulto, il Deus Ex Machina, irrompe sulla scena in un modo che è casuale solo in apparenza, per portare luce nell’ombra e risolvere ciò che all’uomo pare irrisolvibile. Darà chiarezza, senso e significato simbolico ad ogni oggetto manifesto, che possa essere un fiore, uno specchio, un coltello, uno scrigno.

Full ‘e fools vuole mettere in evidenza l’effimera corsa contro il tempo, verso gli obiettivi fasulli che la società ci impone sin da piccoli, costringendoci a perseguire l’inafferrabile.
E proprio durante questa folle corsa può capitare di imbattersi in un’ anima raminga, senza però avvertire la sua presenza, un uomo o una donna condannati all’ombra proprio dal nostro comune egoismo, come scarti di una società che si mostra respingente verso i più deboli e bisognosi e che sempre più spesso raggiungono di diritto lo status di uomini invisibili.

L’incontro dell’umano nel teatro del mondo, avviene in questo caso specifico nel mondo del teatro e quella sottile linea di confine, la barriera posta dalla società e da noi stessi facenti parte della stessa, si riduce a golfo mistico, a quello spazio fisico tra platea e palcoscenico in un gioco tra le parti dove la riflessione fa emergere il dramma della condizione umana al di là della classi e delle etichette.

La compagnia Crown Theater porta in scena un progetto corale, che dà vita ad una regia collettiva, cui prendono parte tutti i suoi membri.

Lo spettacolo andrà in scena nel Cortile delle Carrozze di Palazzo Reale, ore 21:30 per il Napoli Teatro Festival 2018.

CAST:
Rossella Amato
Gianluca d’Agostino
Marcella Granito
Paolo Romano
e il piccolo Gabriele Carlo D’Aquino.

Contrassegnato da tag , ,

“I colori dell’anima” le opere di “natura viva” di Paola Fiorentino

Giovedì 7 giugno alle ore 18, nelle sede napoletana della Fondazione Giambattista Vico (Complesso Monumentale di San Gennaro all’Olmo, via San Biagio dei Librai), vernissage dell’attesa mostra “I colori dell’anima” con le opere di “natura viva” della poliedrica Paola Fiorentino, feconda artista positanese, avvocato e nota imprenditrice a Positano nell’ospitalità di lusso mondiale, apprezzata chef d’impronta mediterranea salutista, titolata sciabolatrice, sommelier, maestra di formaggi.

Intervengono con l’artista: il presidente della Fondazione Vico, Luigi Maria Pepe; i rappresentanti istituzionali; il presidente del Movimento ecologista europeo FareAmbiente, Vincenzo Pepe; esponenti della Cultura, dell’Arte, dell’Informazione; padre Massimo Ghezzi, a guida della Parrocchia napoletana di San Gennaro al Vomero, alla quale andranno i proventi delle vendite, per il Progetto AbitiAMO, dedicato ai senza dimora.

In esposizione, 25 quadri; borse, foulard e altri accessori orlati e dipinti a mano, ceramiche; le litografie costiere del fratello Domenico Fiorentino; alcuni lavori di mamma Giuseppina: la nota Helene Passerotti, fondatrice nel ‘60 della moda Positano,  quella degli abiti esclusivi dipinti a mano su stoffe naturali – lino cotone e sete – con estro squisitamente artistico ed anche con disegni personalizzati per la/il cliente.

Seguirà una visita guidata artistico-storica al Complesso Monumentale, poi il ricevimento a invito, nello storico Palazzo Marigliano.

La pittura di Paola Fiorentino ha finalità di tipo terapeutico: le sue opere vogliono trasmettere energie positive, tendono ad essere energizzanti, grazie al potere dei colori adoperati, risultano energizzanti su chi ha bisogno di ricaricarsi, recuperare positività, guardare con ottimismo e ritrovato interesse alla vita; rasserenanti perché le vernici usate sono visibili al buio, ideali per i bambini, principali destinatari dei suoi lavori, che temono l’oscurità e pure per gli anziani ed i soggetti sensibili e ansiosi.

“I miei quadri nascono da momenti di relax mentale, dove  il colore scorre col pennello su tela per creare natura viva:

le alici ‘respirano’, quindi le bolle… le albicocche sono arancione intenso, mature e pronte per esser raccolte e gustate; i gelsomini sono fioriti nel loro candore m, il Vesuvio ruba il colore al mare – afferma l’artista – Il mio motto è: ‘La Creatività uccide le negatività in Cucina e in ogni forma di Arte e aiuta a vivere meglio’”.

Tra i quadri in mostra: Gelsomino, Girasoli, Notte stellata con Luna crescente, Magia dello Spazio infinito; Alici di Cetara, Prato fiorito, Albicocche vesuviane, Vaso con Limoni, Rose al tramonto, Prato in fluorescenza, Vesuvio e Monte Somma in blu, e in fiamme, Fuochi d’ artificio oro, Limoni sotto un cielo stellato.

Contrassegnato da tag ,

#VoceAiGiornalisti: stop minacce e precariato, il 12 giugno manifestazione nazionale a Napoli

Un luogo simbolo di Napoli, Forcella, per parlare di giornalisti minacciati e di precariato, di periferie da illuminare e di cronisti di frontiera. I giornalisti italiani, grazie alla disponibilità dell’associazione “Annalisa Durante”, si riuniranno nella struttura comunale “Piazza Forcella”, in via Vicaria Vecchia 23, martedì 12 giugno alle ore 11, per la seconda manifestazione nazionale indetta dalla Federazione nazionale della Stampa italiana, dopo quella di Milano del 30 maggio scorso su lavoro e contratto. Un evento per dare “#VoceAiGiornalisti”, per ascoltare e per fare proposte.

L’evento, organizzato in collaborazione con il Sindacato unitario giornalisti della Campania, ha lo scopo di rilanciare temi essenziali che riguardano la professione: dall’eliminazione del carcere per i giornalisti alle querele temerarie, dal lavoro precario alla sicurezza dei cronisti e alla necessità di rendere sempre più reali le garanzie richiamate nell’articolo 21 della Costituzione.

«Tutti temi che ci auguriamo tornino nell’agenda parlamentare – affermano gli organizzatori – temi che i precedenti governi hanno evitato di affrontare, nonostante le dichiarazioni di intenti. La politica ha dimostrato di non volere affrontare tutte quelle criticità che in Italia finiscono per limitare la libertà di stampa, come dimostrano le classifiche internazionali sullo stato di salute del giornalismo nel mondo».

Al dibattito parteciperanno i vertici della FNSI e delle associazioni regionali di stampa, i presidenti degli organismi di categoria, i colleghi che vivono sotto scorta. Ci saranno anche alcune associazioni che operano nelle periferie della città.

Contrassegnato da tag , , , ,

Al via la finale di “Una voce per l’Agro”

Dopo il grande successo della semifinale del concorso canoro “Una voce per l’Agro” che si è svolta il 28 Febbraio 2018 scorso al teatro Arbostella di Salerno, tutto è ormai pronto per la sfida finale. Sarà proprio il comune di San Valentino Torio il cuore pulsante dell’agro nocerino-sarnese, ad ospitare il 10 giugno 2018 alle ore 19,30 in piazza Amendola,la fase finale dell’evento. Un ringraziamento particolare va all’amministrazione comunale nella persona del primo cittadino, dr. Michele Strianese e in quella dell’assessore allo spettacolo dr. Enzo Ferrante che hanno voluto fortemente che si svolgesse in questo magnifico comune che è appunto San Valentino Torio, il paese degli innamorati, piccolo ma pieno di fascino, immerso nella natura, tranquillo e vivace nello stesso tempo.

Alla finalissima del concorso si esibiranno tutti gli artisti che hanno superato le selezioni on line. La manifestazione sarà ripresa integralmente da Rtc Quarta Rete e sarà trasmessa in differita tv nei giorni successivi all’evento, ricordiamo altresì che in contemporanea ci sarà la diretta di radio MPA. Organizzatore nonché direttore artistico e presidente di giuria dell’evento, sarà il poeta, scrittore, vincitore di numerosi premi letterari a livello nazionale, Pietro Baratta. La manifestazione sarà condotta da Edda Cioffi, la scenografia sarà curata integralmente dal Centro Internazionale Danze di Boscoreale diretto da Elena Spiezia. Ricordiamo che alla semifinale del concorso sono stati assegnati il Premio Radio alla concorrente Luisa Picerno ed il Premio della Critica alla concorrente Rubina Della Pietra. Il vincitore del concorso canoro riceverà una borsa di studio di quattro lezioni messa a disposizione dallo studio di produzione Big Stone, per iniziare un progetto artistico che vedrà la realizzazione di un singolo per Sanremo giovani, inoltre il vincitore del concorso sarà intervistato dalla radio media partner con il relativo passaggio del brano che gli sarà realizzato, avrà altresì accesso diretto alla finalissima del concorso “Notte di Note” che si svolgerà a giugno nel prestigioso teatro di Altomonte (CS) e alla finale del Premio Cuore in musica. Targa e realizzazione di un videoclip per il 2° classificato, trofeo invece al 3° classificato. Inoltre per due artisti che non risulteranno nella rosa dei vincitori ci sarà la partecipazione gratuita per un mese ai laboratori del “Villagemusicacademy” tenuti da discografici, giornalisti e produttori di fama nazionale, per la promozione e formazione dei talento, con inserimento nel panorama artistico nazionale, presentazione alle “GRANDI” case discografiche e cinematografiche, lezioni di canto, recitazione, movimento scenico, ballo da parte di docenti big, partecipazioni a talent televisivi e alle selezioni dell’area Sanremo, essendo partner ufficiale dello stesso festival, logicamente per gli allievi più talentuosi.

Come ospiti d’onore avremo una ragazza artisticamente strepitosa che si è fatta conoscere già al grande pubblico, la bella e professionale Sophia Barzotti, inoltre direttamente dalla trasmissione Prodigi di Flavio Insinna su Rai Uno, la talentuosa Carla Paradiso. Ci sarà anche il ballerino di danze urbane, Stefano Giangrande che lo ricordiamo per aver girato un videoclip con il cantautore MrHyde, e il videoclip de “o sarracino” con Gigi D’Alessio. Interverrà sempre in qualità di ospite, la vincitrice del concorso canoro “Una voce per Scafati”, Michela Baselice e il cantante showman Alfredo Lopes. Tra i giurati che interverrano, ricordiamo innanzitutto i rappresentati delle radio media partner, annoveriamo Italia Radio, Radio Amore, Radio Antenna Uno, Radio Stereo 5, Radio MPA, Radio BlueStar, Radio Divina Fm. Saranno proprio queste emittenti cheintervisteranno il vincitore del concorso dopo la realizzazione del brano inedito. Ricordiamo inoltre che sarannopresenti i giornalisti di diverse testate, a tal proposito ricordiamo altresì la giornalista Marica Lamberti del redazionale di Radio Bussola 24.

Avremo ancora sempre in qualità di giurati, le cantanti nonché vocal coach di fama nazionale: Johanna Pezone, Grazia Guerra ed Emilia Zamuner, i musicisti, nonché autori, compositori e cantanti di fama nazionale: Marcello Attanasio e Massimo Curzio, quest’ultimo titolare dello studio Big Stone per produzioni artisti emergenti Tra le autorità politiche che presenzieranno l’evento ricordiamo la dr.ssa Maria Rosaria Vitiello consigliere politico della Provincia di Salerno per le politiche culturali, educative e scolastiche, e la dr.ssa Carmela Serminoassessore alla giustizia sociale e sviluppo del territorio della terza muncipalitàdel Comune di Napoli e logicamente il primo cittadino del comune di San Valentino, dr. Michele Strianene. Ricordiamo che gli artisti che hanno superato le selezioni precedenti e che hanno avuto l’accesso alla finale del concorso sono stati i seguenti: Chirico Chiara, Cirigliano Gabriele, Cuore Anna, Della Pietra Rubina, Del Sorbo Elvira, De Rosa Antonio, Di MaioRoberta, Donnarumma Martina, Forino Giuseppe, Gambardella Angela, Matera Alessia, Orlando Vanessa, Palmieri Pina, Picerno Luisa, Salerno Caterina, Salerno Valentina, Sorrentino Emanuel, Vicini Marco, ViscardiVincenzo, Vitiello Annalisa.

Contrassegnato da tag , , , , ,

INTERNATIONAL EXCELLENCE AWARDS: Seconda edizione del premio Eccellenze mondiali

Una serata speciale per premiare le eccellenze mondiali che, con passione e professionalità, hanno dato lustro alle proprie categorie professionali.

Si terrà mercoledì 30 maggio (alle ore 21), nell’incantevole scenario del Club Damiani di Pozzuoli (Napoli), la seconda edizione della manifestazione – ideata da Gianfranco Unione, con la direzione artistica di Luciano Carino – per celebrare i successi di esponenti di spicco del Mondo dell’Arte, della Medicina, della Moda, del Giornalismo, del Cinema, della TV, del Design, dell’Imprenditoria, del Sociale e della Musica.

Prevista la presenza di grandi artisti di livello mondiale e un parterre prestigiosissimo che vedrà alternarsi sul palco, insieme ai vincitori, dieci bellissime modelle professioniste provenienti dalle passerelle di tutto il mondo.

Ruolo centrale avrà anche la musica con l’esibizione di uno dei protagonisti più di tendenza sulla scena artistica planetaria.

Presenta la manifestazione Stefania Maria. Défilé di moda Marina Corazziari (che ha anche disegnato e realizzato i premi) – Vicoli Santi by Luciano Esposito – Bruno Unione Sartoria Roma. Il trucco/parrucco sarà curato dallo Staff HM Makeup Italy.

Per gli ospiti della serata – ad inviti – sono previste degustazioni gourmet ispirate al tema dell’evento con l’accompagnamento di vini pregiati.

L’evento – ideato ed organizzato dalla Gianfranco Unione International Management, con la direzione artistica di Luciano Carino – conta il sostegno dei nomi di spicco dell’imprenditoria nazionale. Tra questi: Villa del Sole; Rosso Pomodoro Puglia di Antonello Natuzzi; Hotel Murmann di Giovanni Cozzolino; Blue on Blues tessuti di Mario Cozzolino; Istituto tecnico Alberghiero San Giorgio di Carolina Amato; Azienda vinicola Sorrentino del dott. Giuseppe Sorrentino; Scacco Matto Produzioni; Like Comunication di Franco Fioroni; Mojtello di Fabio Rinaldi; HM Make-up Italy di Luciano Carino; Alfredo De Luca, sarto camiciaio; Zollo maestri oleari di Luigi Gallico; TSM di Ciro Guarino; Michele Setaro, vini. Foto della serata: I Tranchese Fotografi. Area Sponsorship Management: Anna Rubino.

I premi Intenational Exellence Awards 2018 andranno a :
Moda: ​ ALESSIO VISONE – BRUNO UNIONE
Arte: ​ ZHAO HAITAO – EDOARDO TRANCHESE
Tv: ​ MIRIAM CANDURRO – DAVIDE DEVENUTO
Cinema: ​ GIUSEPPE ALESSIO NUZZO
Giornalismo: ​ ROSSANA RUSSO
Medicina: ​ RAFFAELE CECCARINO
Design: ​ MAURIZIO MARTINIELLO – ZHANG HETIAN
Imprenditoria: ​ MARIO COZZOLINO – ANTONELLO NATUZZI – GIANNI COZZOLINO- CIRO GUARINO
Musica : RENE’ SOLER PEDRAZA-PINO INGROSSO
Sociale : ANNA DI BIASE
Premio speciale alla Carriera all’attore Maltese NARCY CALAMATTA

Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,

PASSIONI SENZA FINE 2.0 Torna il radiodramma sul web di Giuseppe Cossentino

Dal 25 Maggio è tornata in onda su Youtube e in contemporanea su Facebook sulla pagina ufficiale dell’agenzia di stampa nazionale Massmedia Comunicazione, la prima soap opera radiofonica italiana sul web “Passioni Senza fine 2.0 di Giuseppe Cossentino. La fiction dei sentimenti e degli intrighi, più amata dagli internauti, dopo due anni di pausa e ben 100 episodi riapre i battenti. Il 2.0 rimanda all’evoluzione delle storie dei protagonisti, alcuni anni dopo.

La serie, tutta da ascoltare è un successo a livello internazionale, vincitrice di tanti riconoscimenti e premi come tanti oscar del Web ai Rome Web Awards come miglior Web Soap e quest’anno una nuova vittoria con un oscar del web di merito come miglior sceneggiatura drammatica. Un vero microcosmo di storie sociali, tenere, drammatiche, a volte comiche e struggenti. Giuseppe Cossentino, vera anima dell’intero progetto ha voluto dare a questa nuova stagione un’impronta ancora più sociale dell’Italia di oggi, attraversata dalla crisi economica, dallo spettro del terrorismo, alla violenza domestica e sessuale, sino ad arrivare all’abuso su minori, al bullismo, all’omofobia e la lotta dei diritti civili.

Come al solito, al centro delle vicende, ci saranno amori impossibili messi a dura prova dalla differenza d’età e dal tarlo del tradimento e saranno il pretesto per raccontare temi delicati ed attuali, con un tocco sempre ironico, leggero e mai superficiale.

Accanto, allo storico personaggio di Ginevra ( interpretato da Maria Rosaria Virgili) ci sarà l’attore James La Motta, nel ruolo storico di Fabio De Santis, figlio tormentato e sfortunato in amore da sempre con seri problemi di alcolismo, che darà vita nel corso delle puntate a vari personaggi della vicenda ed è il vocal coach ufficiale di questa stagione. Con loro graditissimi ritorni e new entry, come l’attore Fabio Sacco, nel ruolo di Brando Buonocore, un eroe romantico di altri tempi, il ritorno graditissimo della storica eroina romantica Laura De Santis, interpretata dall’attrice Claudia Conte e l’ingresso di una nuova dark lady che avrà la voce dell’attrice Gigliola Salvadori. Con loro amici, mariti, mogli, amanti, nemici e parenti che avranno le voci di Noemi Cognigni, Andrea Calanca, Anna Soares De Oliveira, Giovanni Pascale con la partecipazione speciale dell’attore Nunzio Bellino, reduce dal clamoroso successo mediatico del corto sociale Elastic Heart. Insomma, come sempre un cast di validi professionisti della scena nazionale che si alterneranno ai microfoni per dare vita alle nuove 10 puntate, che promettono storie forti e colpi di scena.

Dopo Emanuela Tittocchia, Lorenzo Patanè e Marco Cassini, non mancheranno nuove special guest attori noti ed amati dal grande pubblico che avranno storie autonome e robuste che si intrecceranno alle storie del cast fisso come la signora del palcoscenico, del cinema e della tv, l’attrice Guia Jelo. Basti pensare a Turi Ferro che l’ha lanciata, a Giorgio Strehler che l’ha voluta con sé al Piccolo di Milano, a Pasquale Squitieri che l’ha diretta nel film Corleone e allo stesso Marco Ferreri che in Chiedo Asilo l’ha scelta a fianco di Roberto Benigni. Poi teatro, tanto teatro, alternato al cinema. E le fiction televisive: da La Piovra, Agrodolce, Incantesimo, a Il commissario Montalbano, per approdare al Bello delle Donne nel ruolo di zia Rosy.

e l’attore e doppiatore Fabio Mazzari, volto e interprete indimenticabile della prima soap opera italiana di Canale 5 Vivere, nel ruolo di Alfio Gherardi.

In alcune puntate non mancherà il ritorno di due potenti ed amatissime voci storiche come l’attrice Guendalina Tambellini e Jessica Resteghini, nei rispettivi ruoli di Lavinia e Daria/Gloria Greco.

La locandina ufficiale della serie è a cura del graphic designer Danilo Riciputo, mentre le musiche sono di Eugenia Marino e la consulenza web a Simone Casalino.

Contrassegnato da tag , , ,

Andrea Sannino – presenta a Napoli il nuovo album “Lassame cu tte”

È uscito da pochi giorni il nuovo videoclip, del nuovo brano di Andrea Sannino, on line dallo scorso 18 maggio, già divenuto un successo con più di 100mila visualizzazioni, mentre cresce l’attesa per l’uscita del nuovo disco “Andrè” che sarà in distribuzione dal 1 giugno.

A tre anni di distanza dal fortunatissimo album d’esordio “Uànema” e dal fenomenale successo di ‘Abbracciame’, brano da milioni di visualizzazioni e da anni stabilmente ai vertici delle classifiche di Spotify dedicate alla musica napoletana, il cantante e attore campano Andrea Sannino torna con “Andrè”, un lavoro ancor più personale, a partire dal titolo! L’album sarà in distribuzione il prossimo 1 giugno e verrà presentato a Napoli presso lo spazio eventi della Feltrinelli in piazza dei Martiri alle 17.

Ad anticipare l’uscita del disco, è “Lassame cu tte”, una ballata romantica, che è on air e su tutte le piattaforme digitali dallo scorso 18 maggio. Insieme al singolo Lassame cu tte è disponibile, sempre dal 18 maggio, anche il videoclip del brano la cui regia è firmata da Francesco e Sergio Morra. La sceneggiatura del video trae spunto dalle influenze musicali che Andrea Sannino ha avuto nel suo percorso di crescita e come artista, e rende altresì omaggio ad un gruppo musicale a lui caro: i Simply Red.

Lassame cu ‘tte (A.Sannino – M.Spenillo)

Miezzo ‘a tutta chesta gente, ca nun po’ sapè

simmo niente ma pe’ nuie, simmo io e te

io cù tutta chesta gente ma che parlo a ‘ffà

tanto tu sai tutte cose, ‘e silenzi e ‘a verità

e cammino senza tiempo, senza ‘na città

vaco addò me porte ‘o viento ma me porte sempe ‘cca

addò nun è mai fernute

Lassame cu tte

ancora pe’ vede

cu l’uocchie tuoie l’ammore

lassame cu tte

pecchè tu non ossaie

ma ‘o tiempo passe e tu nun passe mai

qual’ammore è ammore overo, si nun te fa suffri ?

cagne ciento vote strade e sape sempe addò adda ‘i

e si pure me fa male, famme arricurdà

quanne me vulive bene

quanne c’erema tuccà

… ma pecchè te voglio ancora?

Lassame cu tte

ancora pe’ vede

cu l’uocchie tuoie l’ammore

lassame cu tte

pecchè tu non ossaie

ma ‘o tiempo passe e tu nun passe mai

Lassame cu tte

ancora pe’ vede

cu l’uocchie tuoie l’ammore

lassame cu tte

pe’ quanta strada fai

l’ammore overo nun fernesce mai.

Prodotto e distribuito dalla Zeus Record

Produzione artistica _Mauro Spenillo&Pippo Seno

Arrangiamenti _Mauro Spenillo

Collaborazione agli arrangiamenti _Pippo Seno

Registrato e mixato alla Zeus Record (Na) da Espedito e Ciro Barrucci

Mastering _Antonio Baglio

Contrassegnato da tag , , , , ,

International Tattoo Fest 2018: a Napoli i migliori artisti del tatuaggio da tutto il mondo

Aperitif party, breaking battle e contest con la musica dal vivo dei dj Frank Carpentieri, Pj Jonson e Ggno, Marco Corvino, Hollen, dj Uncino, Max Bucci e Oyoshe. Si ride con Mino Abbacuccio di “Made in Sud”. Ed ancora writer, attività benefiche, laboratori per bimbi e tanto cibo alla Mostra d’Oltremare dal 25 al 27 maggio

Tre giorni all’insegna del puro divertimento alla Mostra d’Oltremare di Napoli per l’atteso appuntamento con l’International Tattoo Fest. La convention, organizzata da Costattoo (alias Costantino Sasso), si terrà da venerdì 25 a domenica 27 maggio e ospiterà 300 tra i migliori maestri dell’arte su pelle che giungeranno da ogni parte del mondo per sfidarsi a colpi di creazioni live in entusiasmanti contest presentati da Emis Gallo sulle note del dj Frank Carpentieri (per info http://www.tattoonapoliexpo.it).

LA CULTURA DEL TATUAGGIO. Un appuntamento atteso sia da coloro che hanno già il corpo segnato da opere d’arte su inchiostro, sia per i numerosi curiosi che vogliono avvicinarsi a questo mondo. Il Tattoo Fest, infatti, punta sempre ad un approccio culturale al tatuaggio, osservando tutti i vincoli igienico-sanitari, valorizzando le opere degli artisti tatuatori.

ARTISTI DI FAMA MONDIALE. Durante questa tre giorni gli oltre 10 mila visitatori che annualmente riempiono il polo fieristico di Fuorigrotta potranno curiosare tra gli stand che, in piccolo, riproducono gli studi degli acclamati artisti. Tra i tanti ci saranno Kasala Sanele (Australia), Matatiki (Samoa), Big Meas (USA), Thomas Carlijarlier (Francia), Matteo Pasqualin (Italia), Samuele Briganti (Italia), El Bara (Spagna), Murilo (Brasile) e molti altri provenienti anche dalla Polynesia, Russia, Argentina e da tutta Europa.

TANTA MUSICA. Il filo conduttore sarà la musica. Casse ad alto volume venerdì dalle 13 per l’aperitif party nel Giardino dei Cedri, all’esterno del padiglione, con i dj set di Pj Jonson e Ggno, Marco Corvino, Hollen e dalle 21 la live performance di Dario Rossi. Una giornata condita anche dalla comicità di Mino Abbacuccio di Made in Sud con il suo personaggio “il tatuatore Sbaglio”.

FREESTYLE E GRAFFITI. Sabato è il momento di Back to the Style che in collaborazione con Let’s groove coordinerà all’interno della convention un battle di breaking 2 contro 2, gara alla quale chiunque può iscriversi. In contemporanea Mr.Pencil e Zeus40 saranno impegnati nella creazione di un gigante graffito durante l’evento. Il tutto condito dalla musica degli X35, dj Uncino, Max Bucci e Oyoshe. Dalle 20 gli attesissimi contest con la sfilata dei migliori tattoo realizzati durante la giornata.

GRAN FINALE. La giornata conclusiva sarà condita ancora da buona musica con i The Steel, Hard Rock band napoletana, ed il contest che decreterà i tatuaggi vincitori di questa edizione. Per tutta la durata del festival il Gablis Circus metterà in mostra la propria arte tra pole dance e performance su tessuti aerei e cerchi.

ALTRE INIZIATIVE. Non mancheranno come di consueto i laboratori dedicati ai più piccoli tra colori, body e face painting. Tanta musica nel Giardino dei Cedri a cura di Radio Capri, dove saranno presenti numerosi stand e apecar con prodotti della tradizione partenopea e non solo. La convention, inoltre, sarà anche una occasione per sensibilizzare i partecipanti al sociale. Saranno presenti, infatti, le associazioni “Scarpetta rossa” e “Fondazione Telethon” con dei gazebi per presentare le loro iniziative benefiche, e sarà possibile partecipare alla raccolta fondi per poter acquistare un macchinario terapeutico per Alessandro Di Mauro, un giovane tetraplegico (info su http://www.facebook.com/donate/1004944469653095).

Biglietti su http://www.tattoonapoliexpo.mytickets.it

Contrassegnato da tag , , , , , ,
Annunci