Archivi categoria: Tv

“Lettere a mia figlia”: Leo Gullotta racconta in un cortometraggio la malattia dell’Alzheimer

Il 21 settembre in occasione della Giornata Mondiale per la lotta contro l’Alzheimer, Studio Universal (Mediaset Premium DT) e Paradise Pictures presentano, il pluripremiato cortometraggio “Lettere a mia figlia” di Giuseppe Alessio Nuzzo, interpretato da Leo Gullotta nei panni di un anziano padre che scrive delle lettere alla figlia nel tentativo di spiegare la sua malattia.

Il corto sarà in onda, sul Canale del grande cinema americano classico il 21 Settembre alle 15.15 all’interno del magazine A Noi Piace Corto.

«Un corto che serve a far entrare chi guarda in questa piccola storia di una malattia terribile, l’Alzheimer» così Leo Gullotta, protagonista del film breve “Lettere a mia figlia”, finalista in centinaia di festival in tutto il mondo e vincitore di decine di premi tra cui la menzione speciale ai Nastri d’Argento e il premio come migliore cortometraggio al Giffoni Film Festival.

Girato in Campania tra Napoli e provincia e prodotto da Paradise Pictures con Pulcinella Film, vede la regia di Giuseppe Alessio Nuzzo, che lo scorso Aprile ha esordito con il suo primo lungometraggio “Le verità” con Francesco Montanari, Nicoletta Romanoff, Anna Safroncik e la partecipazione di Maria Grazia Cucinotta.

«La storia che si racconta è quella di un uomo che ha vissuto la sua vita gioiosa in famiglia con la moglie e la bambina che diventerà presto donna – racconta Gullotta – In questo percorso lo aggredisce la malattia che porterà lui e la sua famiglia ad attraversare un dolore quasi “cosciente”».

«Raccontare di una malattia così delicata non è facile – dichiara il regista partenopeo, già direttore generale del Social World Film Festival – Ho ritenuto necessario far trasparire sin dai primi script il rispetto della dignità della persona in quanto tale cercando collaborazione nella stesura della sceneggiatura da parte di scienziati ed esperti in materia».

Il 21 settembre uscirà in distribuzione nazionale l’omonimo libro, edito da Pulcinella Editore e a cura di Giuseppe Alessio Nuzzo con la prefazione di Leo Gullotta. Il testo, che ripercorre la malattia di Alzheimer, le origini, le motivazioni e la vera storia di “Lettere a mia figlia”, contiene il DVD con il film breve integrale e contenuti extra.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,

Pierri e Carrino, coppia vincente a teatro e in tv con “Il Bello della Diretta”


Attenti a quei due, Lucio Pierri e Massimo Carrino una collaborazione quinquennale in televisione e in teatro ricca di successi e soddisfazioni professionali, e in una tv regionale ormai alle prese con competitor satellitari, digitali e web, è da sottolineare il clamoroso successo televisivo, del loro originale format televisivo dal titolo APARAT’ A PALL”, il titolo sui generis che prende spunto da un detto tutto Napoletano, e nato da un’ idea di Massimo Carrino, suffragato dall’originalità dei testi di Lucio Pierri mai volgari e banali,una pillola quotidiana, una mini sit-com, in onda ogni sera su Tv Luna all’interno del programma di Carlo Alvino “pane al Pane Vino al vino” , un modo semplice e leggero, ma nello stesso tempo intelligente di fare satira , parodia, e comicità sul mondo del calcio, sdrammatizziamo sul mondo del calcio facendo il verso a Carlo Alvino e ai tifosi che initerrottamente inondano di telefonate il programma di Carlo dicono Pierri e Carrino; Non sono nuovo a questi tipi di programmi sul regionale, dichiara Massimo Carrino, mi sento un po un antesignano in tutti i sensi, con Lucio poi che ritengo un talentuoso autore, attore e regista, è un continuo imparare, inoltre c’è grande intesa e ci divertiamo. Il format prossimamente potremmo gustarlo in forma integrale, arricchito con tantissime novità e sorprese, cercheremo di non cadere nel solito qualunquismo, ma di essere quantomeno originali e non volgari dicono Pierri e Carrino.


Non solo in tv ma anche in teatro, poiché l’eclettico Pierri è protagonista in questi giorni anche in teatro insieme a Massimo Carrino in una commedia divertentissima dal titolo “Il Bello della diretta” scritta dall’icona Lello Marangio e dallo stesso Pierri, che oltre ad esserne il coautore è anche regista e attore; Massimo in questa commedia veste i panni di un personaggio divertente e brillante dimostrando grandi capacità artistiche dichiara Pierri, fortuna ha voluto continua Pierri che in quest ultimo lavoro teatrale sono affiancato da eccellenti attori, a cominciare dalla bravissima e divertentissima Maria Mazza attrice protagonista, dal navigato Lello Radice e dalla brava ed efficace Barbara Petrillo.

Contrassegnato da tag , , , ,