Archivi categoria: Senza categoria

Vaccini antitumorali e un nuovo kit per lo screening dell’infertilità di coppia: da Napoli due grandi scoperte del Ceinge con due progetti al Premio Nazionale per l’Innovazione

Nel laboratorio del gruppo PEGVax Martina Esposito Lucio Pastore Dalila Savoia e Eleonora Leggiero

La grande speranza dei vaccini antitumorali e la grande novità di un kit diagnostico multi-esame per lo screening di malattie genetiche e alterazioni cromosomiche correlate all’infertilità di coppia. Sono questi i due progetti con cui il CEINGE, il Centro napoletano di Ingegneria Genetica fondato e diretto dallo scienziato Franco Salvatore, sarà presente il 3 e il 4 Dicembre all’Università della Calabria al PNI, il Premio Nazionale per l’Innovazione.

Due progetti con cui il CEINGE-Biotecnologie Avanzate è stato già mattatore, con due diversi gruppi di ricerca tra i primi cinque classificati, delle premiazioni di Start Cup Campania 2015, il Premio annuale per l’Innovazione promosso dalle sette Università campane con l’obiettivo di selezionare gruppi di studiosi che elaborino idee imprenditoriali basate sulla ricerca e sull’innovazione.

Una vera e propria business plan competition, che attira sempre più gruppi di studiosi-imprenditori (ben 66 i gruppi che quest’anno hanno presentato un progetto di start up aziendale) per promuovere e stimolare la ricerca e l’innovazione tecnologica finalizzata allo sviluppo economico e alla nascita di imprese ad alto contenuto di conoscenza. Un obiettivo, per altro, spesso centrato e verso il quale sembrano già ben avviate le due Start Up nate in seno al CEINGE, già da anni Centro di ricerca di fama internazionale e sempre più produttivo incubatore di imprese. Basti ricordare l’esempio di Okairos (ora Reithera) la piccola azienda nata all’interno del CEINGE da un piccolo laboratorio di ricerca e divenuta oggi una delle più grandi aziende al mondo produttrici di vaccini, tanto da essere stata ceduta due anni orsono alla Glaxo per ben 250 milioni di euro.

Una strada imprenditoriale che proprio in un settore similare potrebbe ripercorrere la PEGVax (Generation of PEGylated adenoviral vectors), la Start Up diretta da Lucio Pastore, professore ordinario di Biochimica clinica all’Università Federico II e principal investigator del CEINGE, che con il suo gruppo di ricercatori composto da Eleonora Leggiero, Martina Esposito e Dalila Savoia, si è aggiudicato il secondo premio di Start Cup Campania 2015 con un progetto di generazione di vaccini antitumorali basati su vettori adenovirali chimicamente modificati, ideato in collaborazione con la biologa Claudia De Lorenzo, l’economista Daniele Siniscalco, e con il team di ricerca ImmunoViroTherapy dell’Università di Helsinki guidato dal napoletano Vincenzo Cerullo,approdato alla docenza di Virologia sperimentale nella più importante Università della Finlandia, dopo l’alta formazione della Scuola Superiore di Medicina Molecolare del CEINGE.

“Grazie alla ricerca biotecnologica – spiega Lucio Pastore – è stato possibile trasformare i virus in vettori, eliminando dal loro genoma le caratteristiche che ne determinano la virulenza e i vettori adenovirali (AdVec) somministrati nei tumori si sono dimostrati efficaci per indurre nell’ospite, una risposta del sistema immunitario contro antigeni tumorali con risultati eccellenti nell’uomo”.  L’obiettivo del progetto PEGVax sarà adesso quello di sviluppare a livello imprenditoriale una piattaforma di produzione di vettori adenovirali modificati chimicamente, per lo sviluppo di potenziali farmaci antineoplastici, utilizzando una triplice strategia che prevede la combinazione di PEGhilazione, AdVec oncolitici e veicolazione di una proteina antitumorale.

Le ricercatrici del CEINGE hanno inventato l’unico kit diagnostico al mondo che unisce oltre 20 esami per la fertilità che prima uomini e donne facevano separatamente

Di già immediata applicazione è, il progetto One4Two – Next Generation Sequencing per lo screening dell’infertilità di coppia, elaborato dall’altra Start Up nata in seno al CEINGE: la FUTURA Diagnostics diretta daRossella Tomaiuolo, professore associato di Scienze tecniche di medicina di laboratorio presso il Dipartimento di Medicina molecolare e Biotecnologie mediche dell’Università Federico II e principal investigator del CEINGE, a capo di un gruppo di ricercatrici tutte al femminile, (premiate per questo anche con il Premio speciale Pari opportunità e imprenditorialità femminile del Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri)composto da Federica Cariati, Valeria D’Argenio, Barbara Lombardo, Maria Valeria Esposito e dall’economista Alessia Berni.

“Si tratta di un kit diagnostico – spiega Rossella Tomaiuolo – che permette di eseguire in un’unica seduta analitica lo screening di malattie genetiche e alterazioni cromosomiche correlate all’infertilità di coppia sfruttando una metodica genomica d’avanguardia”.

La grande novità di questo kit, come evidenzia la Tomaiuolo, “è la possibilità di riunire in un solo esame oltre venti diverse indagini che prima uomini e donne dovevano fare separatamente”. Il kit è stato realizzato grazie alla selezione delle alterazioni genetiche e cromosomiche correlate all’infertilità di coppia in base all’incidenza delle mutazioni, alla gravità del quadro clinico e all’importanza del quadro patogenetico associato.

I vantaggi della scoperta per il Sistema Sanitario Nazionale

Secondo l’Istituto Superiore di Sanità, in Italia l’infertilità riguarda circa il 15% delle coppie. In particolare si stima che il 20% delle cause di infertilità siano genetiche, e quindi, un numero sempre crescente di indagini genetiche è inserito sia nell’iter diagnostico per la ricerca delle cause dell’infertilità sia tra le indagini che precedono l’accesso alle tecniche di procreazione medicalmente assistita. Oggi – spiega Rossella Tomaiuolo – ciascun membro della coppia deve sottoporsi a decine di indagini ultraspecialistiche, spesso ricorrendo a laboratori diversi: questo genera una dispersione delle risorse in termini di tempi, costi e soprattutto un ritardo nella diagnosi e quindi nell’ottenimento della gravidanza”.

Da questa esigenza è nata la sfida di FUTURA Diagnostics di ottimizzare e semplificare il percorso diagnostico per la coppia, armonizzando e migliorando nel contempo il percorso analitico per il laboratorio. Ad oggi One4two è l’unico kit diagnostico al mondo che da un unico prelievo di sangue, e in un’unica seduta analitica, permette di valutare insieme le alterazioni genetiche e cromosomiche associate all’infertilità e alle malattie ereditarie più frequenti.

Prossima tappa a Rende il 3 Dicembre per il Premio Nazionale per l’Innovazione

 Entrambi i progetti del CEINGE, che si giovano anche del management progettuale scientifico dell’Università Federico II di Napoli che opera nel Centro napoletano di Biotecnologie Avanzate, parteciperanno il 3 e il 4 Dicembre all’Università della Calabria al PNI, il Premio Nazionale per l’Innovazione, una sorta “coppa dei campioni” tra i migliori progetti d’impresa hi-tech della ricerca accademica italiana.

Annunci
Contrassegnato da tag , , ,

Giuseppe Cossentino si racconta attraverso il “Radiodramma”

 Intervista a cura di MARCO ADDATI

 

Giuseppe Cossentino  Sabrina Ciferri

L’idea di rispolverare il radiodramma è risultata vincente per Giuseppe Cossentino ( nella foto di Sabrina Ciferri) Questa forma di intrattenimento nata intorno alla fine degli anni ’20 in Inghilterra, ottenne notevole successo anche da noi in Italia per poi lasciare il passo ai nuovi mezzi di comunicazione quali cinema e televisione.

Un genere che rivestito di tutto punto e diffuso attraverso internet e i vari social e siti ha dato a questo giovane autore l’occasione per raccontare al grande pubblico le storie da lui scritte che sono diventate appuntamenti fissi e di grande successo. Abbinando un’ottima sceneggiatura ad una narrazione accattivante e ad un cast di bravi attori il cocktail per il successo è garantito.

“Passioni senza fine”, segna il debutto di Giuseppe Cossentino come sceneggiatore e regista e da qui un crescendo di successi che il pubblico gli conferisce seguendolo in ogni sua nuova avventura.

 

Quando e come ti e’ venuta l’idea di rispolverare il radiodramma?

 L’idea del radiodramma mi è venuta nel lontano 2009 con la prima stesura di sceneggiatura di “Passioni Senza fine” che ad oggi è diventato il primo ed unico radiodramma italiano sul web, facendomi diventare un pioniere del genere. L’iniziativa era quella di recuperare una forma d’arte, dimenticata da ben quarant’anni dalle radio tradizionali e condirla di innovazione con il new media, la rete per l’appunto. Non mi aspettavo che questo genere di progetto, in cui è la voce la protagonista, mi avrebbe dato tanta popolarità. Dopo “Passioni Senza fine” sono nati “Clan”, “Intrigo” e il radiodramma brillante che rientra nel genere Sketch comedy “ Assunta & Gennarino con l’interpretazione eccellente di Maria Rosaria Virgili e la naturalezza di Luca Marano. Prodotti che mi hanno dato tanti ottimi risultati.

Hai trovato qualcuno all’inizio  che non ha creduto in questo progetto?

Si, e non pochi. Molti hanno tentato di osteggiare questo progetto perché veniva visto come un potenziale pericolo, essendo un’iniziativa nuova ed originale. Purtroppo sono un tipo di autore e sceneggiatore con una mentalità tutta sua, aperta e molto “all’americana” al quale piace sperimentare e inventare cose nuove. Mi annoia fare sempre le stesse cose, questo lavoro è fatto di stimoli e divertimento.

Come nasce una puntata di Passioni senza fine?

Nasce mettendo insieme attori professionisti scelti da tutta Italia per connotare il prodotto come “Italiano Doc” e permettere ai nostri artisti di far apprezzare le loro qualità di professionisti. Gli attori registrano in sala o in home studio con appositi mezzi digitali e professionali sotto la mia attenta direzione registica. Il tutto su miei copioni originali e inediti.

 Cosa vuole raccontare di se Giuseppe al pubblico?

Giuseppe vuole raccontare al pubblico che è un ragazzo semplice, nonostante la popolarità e il successo di cui è stato “ vittima”. E’ un sognatore, romantico, idealista ed altruista che ama il suo lavoro nel quale mette cuore e lo fa divertendosi come il primo giorno. Ma credo che dopo 10 anni di carriera, il pubblico lo abbia capito  e per questo lo premia.

Qual’è la tua formazione artistica?

Sono sempre stato appassionato alla scrittura creativa e da qui l’idea di iscrivermi e diplomarmi alla scuola Internazionale di Comics di Napoli, Accademia delle Arti figurative e digitali presso il corso di sceneggiatura per Entertainment Media. Ho seguito un workshop di sceneggiatura cinematografica con Heidrun Schleef, una delle sceneggiatrici di punta del cinema italiano d’autore.

 

Quanti progetti hai realizzato?

In questo tempo davvero tanti e tutti mi hanno riempito di soddisfazione. Nel 2011 è nato il radiodramma sul web ” Passioni Senza fine” la soap opera che ha fatto da apripista e che mi ha fatto meritare l’appellativo dalla stampa  ”l’autore che porta il radiodramma italiano nel mondo”. Dopo questo successo creo  la webseries in video ” Scandali” e il pilot per la tv ” Charme”.

Autore, sceneggiatore e regista di radiodrammi come “Clan” , “Bello di Mamma” e “Intrigo”. Debutto come regista per il corto “Napoli nel cuore”. Impegnato in questi giorni con il radiodramma sul web “ Assunta e Gennarino” commedia brillante, una sit com divertentissima. Infine ho fondato una rivista online ” ITALY IN THE WORLD” il cui intento è parlare dei talenti nostrani conosciuti e non. Insomma ne ho realizzati un bel po’…. ma conto di mettere in piedi nuove idee.

Vorresti trasportare i tuoi lavori dal web alla tv e al cinema?

Beh è il sogno di qualsiasi sceneggiatore o regista. Certo che si, anche se mi considero uno prestato al cinema e alla tv. Ho fatto lavori di web series come Scandali, Charme e il corto “ Napoli nel Cuore” del quale ho curato la sceneggiatura e la mia prima regia. Ma oggi come oggi, vista l’evoluzione del web non è detto che tv e cinema siano i mezzi di comunicazione più importanti. Considero questo new media il mio habitat naturale dove ho la possibilità di esprimere tutta la mia arte, in piena libertà.

 

Quanti riconoscimenti hai ricevuto per le tue opere e cosa rappresentano per te?

Ricordo a 19 anni ricevetti una menzione d’onore per un concorso letterario internazionale di narrativa per la sezione giovani con la Napoli Cultural Classic, con il racconto ” Dopo il Perdono” Tra i premi più importanti quello alla Carriera Nazionale Alfonso Gatto 2014 e il premio nazionale “Un’Orchidea nel deserto, come giovane talento della sceneggiatura italiana, Il Premio alla Carriera Pomigliano D’Arco. Ho poi vinto 3 Oscar ai Rome Web Awards 2015, con il copione del corto “Napoli nel Cuore” come Miglior Sceneggiatura, con la storica radiosoap “Passioni Senza fine come Miglior Web Soap ed un Oscar onorario alla Carriera. Con Assunta e Gennarino ho vinto il World Web Independent Awards 2015, premio a livello mondiale come miglior serialità italiana, europea e al mondo. E non posso non citare il premio fedeltà del pubblico che mi segue e mi apprezza per il mio lavoro, questo mi rende tanto orgoglioso. Sicuramente questi premi mi spronano ad andare avanti e dare sempre il meglio.

Essere o apparire, il successo rischia di far puntare sull’ esteriorita’ ?

Io personalmente ho puntato tutto su professionalità ed ho cercato di sfruttare una mia passione. La rete è stata la mia finestra, un riflettore sul mondo che mi ha dato una grande popolarità, un mezzo potente forse molto più della TV, veloce, immediato, frenetico. Nonostante  fossi già un autore conosciuto ed apprezzato, con molta umiltà, mi sono laureato in Giurisprudenza ed ho perfezionato i miei studi di sceneggiatura, da vero professionista, ad un corso presso la Scuola Internazionale di Comics di Napoli, con insegnanti validi che mi hanno fatto cogliere il senso di questo lavoro. Alla fine sono uno scrittore e un regista, non faccio l’attore, l’esteriorità mi serve ben poco, se fossi bello e non sapessi scrivere sarebbe un grave problema. ( ride)

Quando eri piccolo sognavi quello che adesso hai ottenuto?

Essere uno sceneggiatore apprezzato e riconosciuto, che non opera solo a Napoli mia terra d’origine,è quello che ho sempre sognato. Certamente non mi fermo qui, ho una lunga carriera davanti e continuerò producendo e facendo prodotti di qualità e sempre più importanti.

I tuoi progetti futuri cosa prevedono?

La realizzazione di cortometraggi, nuovi monologhi, radiodrammi. Per ora stilo copioni. Intanto ho creato e fondato il webzine “ ITALY IN THE WORLD”,un progetto che sta andando alla grande sul web, che attraverso il new media ha l’obiettivo di portare l’arte e la cultura italiana nel mondo. Mi sto godendo il giusto successo della sitcom “ Assunta & Gennarino” e “Charme” dopo la vittoria, quest’ultima ha una mia sceneggiatura e la regia di Luca Maisto. Sto cercando di incanalare questi prodotti in altri importanti Festival. Staremo a vedere quello che succede, vi aggiornerò  attraverso i social . Intanto vi saluto e vi ringrazio per l’affetto costante che mi dimostrate giorno dopo giorno.

Contrassegnato da tag ,

La magia degli abiti Atelier Aven

angela acanfora photographer copyright 2015 evento aven  (112)

Standing ovation per il Live Show- Wedding Day, firmato Atelier Aven, che si è tenuto il 22 Novembre, nell’elegante Atelier AVEN sito in Corso Enrico de Nicola, Afragola.

L’evento presentato dalla brillante Marianna Foi, si è aperto con un ricco defilè di abiti sartoriali di alta moda sposa, firmati Aven.

Abiti a sirena in raso scivolato, abiti romantici con gonne di tulle, organza, motivi d’intrecci e balze, ma anche abiti sensuali adornati con pizzi francesi, ricami, tulle e chiffon, swarovski e intarsi, scollature e trasparenze audaci che esaltano le forme del corpo, e ancora abiti innovativi e corti, con dettagli colorati e fiori artigianali,  ma anche tanto colore, bronzo, rosso e nero per gli abiti da sera e cerimonia, tutti disegnati dalla giovane stilista, Raffaella Venturelli, e realizzati dalle sarte di Atelier Aven. L’atelier nasce nel 1967 e da oltre 40 anni produce e distribuisce abiti da sposa e cerimonia riuscendo a distinguersi e a tenere alto il suo nome, grazie alla direzione organizzativa di Giovanna Capone. Ciascun capo viene confezionato interamente in atelier da uno staff altamente qualificato, sempre attento alle esigenze delle proprie clienti, creando abiti personalizzati in ogni dettaglio in base a specifiche esigenze. È possibile scegliere tra una vasta gamma di modelli e tessuti d’avanguardia e completare l’outfit con ricercati accessori sempre esclusivi e di tendenza.

Durante la serata un live show di originali acconciature dedicate alle spose, realizzate dalle abili mani dell’hair stylist Angelo Simonelli che con nuove tecniche, tra cui il micro frisè, chignon e trecce, e intreccio realizzato senza forcine, ha entusiasmato il pubblico presente. Le sue creazioni romantiche e ad effetto, risultano delle vere e proprio sculture di capelli. Le spose che scelgono le acconciature di  Angelo Simonelli si riconoscono dai dettagli, nulla è lasciato al caso, in ogni sua acconciatura c’è un pò di ieri, unito alle nuove sperimentazioni contemporanee e sempre all’avanguardia.

Tanti gli ospiti intervenuti giornalisti, blogger, fotografi, personaggi della moda, tra cui le splendide modelle Anna Mazza, e Martina del Giudice, che hanno  stupito tutto il pubblico con charme ed eleganza.

Ad accompagnare la serata  la performance musicale del sassofonista Pino Cesarano, musicista d’orchestra diplomato al conservatorio figlio e fratello d’arte, con la giovane cantante Carmen Ilsalmi, curatrice musicale dei vari momenti del Wedding, che ha inciso numerosi dischi tra cui la cover intitolata “ Canto anche se sono stonata” in vendita su ITunes.

Grande spazio alla fotografia con il maestro della fotografia Ciro Gaita:  professionista dell’ obiettivo tra i più richiesti a Napoli, definito dalla critica il “Fotografo della Bellezza” per la sua capacità di rendere più belle le sue immagini.

Immancabili per la realizzazione di un matrimonio perfetto gli addobbi floreali, curati per l’occasione da Carmine Granato: flower designer da diverse generazioni, ha realizzato per il wedding day Aven, delle deliziose pochette di fiori, cristalli e perle, adatte alle spose più audaci ed originali. Presenti all’evento l’Agenzia di Viaggi La vie en Rose e  Flora Corrao di Fabula WeddingPlanner,  coordinatrice ed organizzatrice nella pianificazione di eventi e nozze, ha regalato numerosi consigli alle giovani coppie di sposi.

Tanti flash, bollicine  e un ricco buffet, hanno concluso il magico evento firmato Aven.

 

 

Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,

image4

 

Tutto pronto per il Wedding day- Live Show Atelier Aven, che si terrà il 22 Novembre nell’elegante location dell’Atelier AVEN sito in Corso Enrico de Nicola, Afragola.

La kermesse si svolerà dalle ore 18.00,  è riservato alle coppie di futuri sposi, ma anche agli appassionati di moda e  wedding. L’evento si aprirà con esclusivo aperitivo di benvenuto, seguirà un live show di modelle che sfileranno con i meravigliosi abiti atelier AVEN.
L’atelier nasce nel 1967 e da oltre 40 anni produce e distribuisce abiti da sposa e cerimonia riuscendo a distinguersi e a tenere alto il suo nome, grazie alla direzione organizzativa di Giovanna Capone. La ricercata scelta dei tessuti e la brillante maestria sartoriale, che si tramandano di generazione in generazione costituiscono il vero punto di forza di Atelier Aven. A cio’ sì unisce una continua ricerca di miglioramento, innovazione stilistica e creatività. In passerella vedremo sfilare abiti a sirena in seta, con giochi di trasparenze e scolli profondi che esaltano le forme del corpo, impreziositi da intarsi di pizzo francese e ricami, ma anche abiti più romantici e tradizionali con gonne di tulle in seta, organza, motivi d’intrecci e balze.. e ancora abiti innovativi e giovanili corti, con dettagli colorati e fiori artigianali.
Ciascun capo viene confezionato interamente in atelier da uno staff altamente qualificato, sempre attento alle esigenze delle proprie clienti, creando abiti personalizzati in ogni dettaglio in base a specifiche esigenze. È possibile scegliere tra una vasta gamma di modelli e tessuti d’avanguardia e completare l’outfit con ricercati accessori sempre esclusivi e di tendenza.

Seguirà una performance dell’ hair stylist Angelo Simonelli. Classe 1974, inizia a cimentarsi con l’arte del capello, alla tenerissima età di otto anni in un piccolo negozio a Villa Literno. Appassionato e assetato di novità, a quattordici anni si sposta a Napoli, dove inizia il suo vero percorso da hair stylist. Partecipa a diversi corsi di formazione, entrando a far parte del rinomato gruppo di parrucchieri partenopeo Dama Club, dove apprende nuove tecniche di lavoro, conoscendo i grandi nomi del settore.
La sua caparbietà e umiltà, che lo distinguono da sempre, spiccano dinanzi gli occhi di uno dei più grandi acconciatori Italiani Lino Russo, che Angelo segue come un guru in quello che oggi, grazie a Lino, è il suo cavallo di battaglia, ossia l’ acconciatura. Partecipa ad eventi , serate, concorsi, sfilate e le sue acconciature fanno il giro del web, vendendo infine, selezionato in un concorso alla fiera Cosmoprof di Bologna, dove viene scelto per pubblicizzare una rinomata ditta di prodotti per parrucchiere. Nel 2011, il Cosmoprof, lo chiama all’ interno del suo team come formatore poliedrico. Grazie a questo nuovo incarico, Angelo si sposta in tutta Italia raccogliendo numerosi incarichi e traguardi, tra cui nel 2015, la pubblicazione delle sue acconciature sul Collections book Comprof. Le sue creazioni romantiche e ad effetto, risultano delle vere e proprio sculture di capelli. Le spose di Angelo Simonelli si riconoscono dai dettagli,nulla è lasciato al caso, in ogni sua acconciatura c’è un pò di ieri, unito alle nuove sperimentazioni contemporanee e sempre all’avanguardia.

A moderare l’evento sarà, Marianna Foi: brillante event Creator, laureata in economia specializzata wedding, ha frequentato un corso di visagista-truccatrice da Alessandro Cerciello. Attualmente frequenta un corso di Wedding al Vomero per specializzarsi ulteriormente nella sua grande passione gli eventi.
Tanti gli ospiti attesi, giornalisti, blogger, fotografi, personaggi dello showbiz e della moda, tra i nomi della moda le splendide modelle Anna Mazza e Eleonora Noschese.
Seguirà performance musicale del sassofonista Pino Cesarano, musicista d’orchestra diplomato al conservatorio figlio e fratello d’arte, che accompagnerà la giovane cantante Carmen Ilsalmi, curatrice musicale dei vari momenti del Wedding, ha inciso numerosi dischi tra cui la cover intitolata “ Canto anche se sono stonata” in vendita su ITunes.

Grande spazio alla fotografia con Ciro Gaita: professionista dell’ obiettivo tra i più richiesti a Napoli, è stato definito dalla critica il “Fotografo della Bellezza” per la sua capacità di rendere più belle le sue immagini, Ciro Gaita vive e lavora a Napoli, sua città natale dove viene affascinato dalla luce e dai colori dei quali accumula successi inesauribili.
Immancabili per la realizzazione di un matrimonio perfetto gli addobbi floreali, curati per l’occasione da Carmine Granato: flower designer da diverse generazioni, le sue creazioni floreali sono da sempre al passo con le tendenze e soddisfano le richieste anche dei clienti più esigenti. Il suo borgo fiorito, la Gardenia Fiori sito in via Galliano, Afragola è da sempre un punto di riferimento per la scelta di addobbi floreali per tutti i tipi di cerimonie.

Ad accompagnare gli sposi nella pianificazione del matrimonio, ci sarà Flora Corrao di Fabula Wedding Planner, coordinatrice ed organizzatrice nella pianificazione di eventi e nozze. Quando il lavoro si unisce all’amore ed alla passione, non esiste limite alla fantasia e alla professionalità. Wedding Planner Fabula, con sede in Via Pinto Napoli, rappresenta non solo un nome, ma una vera e propria garanzia per la creazione del matrimonio perfetto.

Infine la scelta del viaggio di nozze, affidata per l’occasione ai consigli dell’agenzia di viaggi La vie en Rose, da anni leader nel settore viaggi, con sede in Via Montecalvario 38B, Napoli, offre mete esclusive per ogni ricorrenza a prezzi esclusivi e competitivi. Nata da un’idea di agenzia come grande famiglia e ritrovo per tutti, i clienti de La via En Rose Viaggi sono seguiti in ogni step di costruzione della vacanza: dal preventivo fino alla fine del soggiorno con la presenza di agenti di viaggio, disponibili h24 per consigli ed assistenza. La serata si concluderà con un ricco buffet offerto da Atelier Aven.

WEDDING DAY ATELIER AVEN

22 Novembre ore 18.00
Corso Enrico de Nicola,61 – Afragola
Ingresso: libero

LIVE SHOW Atelier Aven: Moda, wedding e live show

Contrassegnato da tag , , , , , , ,