Archivi tag: il corriere news

COEZ LIVE IL 29 GIUGNO ALL’ ETES ARENA FLEGREA

Dopo l’incredibile successo discografico siglato dal doppio disco di platino ed un singolo, “La musica non c’è” da oltre 30 milioni di stream su Spotify, dopo un tour invernale con 28 date tutte sold out ancora prima di partire che si è concluso facendo esplodere per ben due volte il PalaLottomatica a Roma, l’artista rivelazione del 2017, COEZ annuncia un nuovo imperdibile concerto, il 29 Giugno all’ETES Arena Flegrea di Napoli per il Noisy Naples Fest 2018.
Il 21 luglio è stato pubblicato il singolo Barceloneta, collaborazione del rapper con il duo Carl Brave x Franco 126. Il singolo è stato successivamente certificato disco d’oro dalla FIMI per aver venduto oltre 25.000 copie in Italia. Per COEZ si tratta di un “ritorno in patria”. Non tutti sanno che l’artista, nome all’anagrafe, Silvano Albanese è nativo di Nocera Inferiore.
Un saluto a tutti i fan vecchi e nuovi, portando nella magica Arena di Napoli, la band e le hit di tutti i suoi dischi.

Annunci
Contrassegnato da tag , , ,

Daniele Esposito vince il “Creative Marketing, training techniques & management”al Forum Club di Bologna

daniele esposito definizione

 

 

E’ Daniele Esposito, Personal Trainer Professionista specializzato in dimagrimento veloce, titolare delle Galactica Palestre® e creatore de Il metodo®, il vincitore del premio “Creative Marketing, training techniques & management”che il 22 febbraio ritirerà presso il“ 19° Expo and International congres for fitness, wellness & aquatic clubs” durante il Forum Club di Bologna, l’evento  dedicato al settore fitness, wellness e aquatics.

Una vita dedicata allo sport: Daniele Esposito nasce a Napoli, classe 1983, sin dall’adolescenza nutre una notevole attitudine allo sport, praticando dapprima le arti marziali del Taekwondo, poi il nuoto e l’atletica, accompagnati dalle prime sedute in palestra.Opera nel settore dal 2004 con una mission precisa: “Aiutare le persone a dimagrire e acquisire uno stile di vita sano e vincente”.

Nel 2006 continua la sua passione per lo sport, e decide di aprire una catena di palestre tutta sua, le Galactica Palestre, centri fitness specializzati sull’allenamento personalizzato, dove il cliente non è un semplice numero, ma il punto d’interesse di tutto lo staff.

Nel febbraio del 2016 dopo accurati studi e specializzazioni crea e fonda “il Metodo” il primo centro personal training specializzato in dimagrimento. Diventa “l’esperto in dimagrimento”e acquisisce una straordinaria capacità di motivare le persone a raggiungere il proprio obiettivo fisico.

 

Cos’è il Metodo Daniele Esposito

allenamteno donna glutei

Il metodo è uno stile di vita, è il prodotto di una simbiosi tra alimentazione e allenamento, nasce dall’unione di tecnica, studio e perseveranza. Acquisirei punti cardini di quello che sarà il tuo benessere fisico e mentale, proiettato nel tempo.  Imparare a gestirei pasti della giornata, imparare a capire cosa mangiare e quanto bere. Accettare che l’acqua è il macro-nutriente principale per il nostro benessere, è l’integratore per eccellenza, se si impara a scegliere quella giusta. Capire perché bisogna mangiare spesso per dimagrire, e non poco o nulla. Perché il cibo è la vera medicina.

Non solo un personal trainer, Daniele Esposito è autore di numerose pubblicazioni tra cui: “5 segreti per dimagrire e restare magri”,best seller con oltre 3000 copie vendute.

– Autore della guida “i 6 errori micidiali che ti faranno ingrassare solo guardando il cibo”

– Autore della guida su come scegliere la palestra giusta “Non mettere piede in nessuna palestra se prima non hai letto questa guida”

– Autore del programma DE-tox, “La guida segreta per iniziare a depurare il proprio corpo senza mille rinunce anche ti sembra una missione impossibile”.

-Autore del blog omonimo “www.danieleesposito.it”ricco di articoli e risorse gratuite per chiunque volesse iniziare ad allenarsi e sentirsi bene.

copertina libro 2

La sua Mission è portare “benessere e bellessere” attraverso il giusto movimento e una corretta educazione alimentare. Prima di insegnare come e cosa fare, egli stesso prova le strategie di allenamento su se stesso, per verificarne l’efficacia e la sicurezza.

 

 

Contrassegnato da tag , , , , , ,

Andrea Sannino live all’Opera Music Hall

Grande successo per Andrea Sannino, noto cantante partenopeo, che ha illuminato il pubblico dell’evento di Natale, organizzato dallo staff dell’Opera Music Hall di Pozzuoli.

Un bagno di folla ha salutato il cantante, che ha dato vita ad una performance incredibile.

Ad impreziosire la serata ci ha pensato il DJ set di CAIANO e la performance di LEE RUSH con il suo show.

Il cantante, 34 anni originario di Ercolano, è reduce dal successo di “Abbracciame”, canzone che la punta di diamante del Napoli, Dries Mertens, canta in un video che sta spopolando sui social.

Un carriera in ascesa quella del giovane artista partenopeo, autore del brano anticamorra: “Pe l’età che tengo”, che lo ha reso il cantante della legalità.

Sannino, già protagonista di “C’era una volta scugnizzi” di Claudio Mattone è, inoltre, tra i protagonisti di “Stelle a metà”, il musical scritto, diretto e prodotto da Alessandro Siani.

Opera Music Hall

Il club è uno dei punti di riferimento della night life flegrea e partenopea.

Opera Music Hall nasce nel 2014 e il nome non è affatto casuale, dato che ogni evento è curato nei minimi dettagli è realizzato per garantire a chi lo vive, emozioni uniche come se fosse a godere uno spettacolo indimenticabile.

L’atmosfera da salotto è adatta sia per godere momenti tra amici cenando oppure semplicemente a bere un drink ascoltando gruppi live e cabaret dal vivo, sia per ballare tutta la notte sfruttando la flessibilità degli spazi che si aprono per lasciar godere ai clienti un’ampia pista da ballo.

Un locale raffinato, dotato di eleganti privé in cui poter stare tranquillamente con gli amici o, perché no, in dolce compagnia e divanetti comodissimi in cui sorseggiare drink prepararti appositamente per voi dal barman in sala.

Inoltre c’è anche la possibilità di gustare ottimi piatti preparati da uno chef esperto, con una grande passione per il suo lavoro.

Un club che si propone anche come location per feste private di ogni genere:

diciottesimi, addii al celibato/nubilato, lauree, party aziendali e non solo.

Foto: Nicola Riccardi Photography

Contrassegnato da tag , , , , , ,

“Uniti nel cuore”: Glitter, Musica e Solidarietà al Party degli Industriali di Napoli

Ritorna come ogni anno il Charity Christmas Gala “Uniti nel Cuore”, il Party di Natale delle associazioni dei giovani professionisti di Napoli, che si è tenuto mercoledì 20 dicembre presso la Stazione Marittima.

L’evento è stato promosso dal Comitato Uniti Nel Cuore guidato dal Presidente del Gruppo Giovani Industriali Napoli Vittorio Ciotola di cui fanno parte le associazioni di giovani professionisti di Napoli quali: Giovani Costruttori Acen – presidente Umberto Vitiello; Giovani Imprenditori Confcommercio – presidente Senofonte Demitri; Aiga Giovani Avvocati Napoli – presidente Ilaria Imparato; Unione Giovani Dottori Commercialisti e Esperti Contabili Napoli – presidente Maria Caputo; Giovani Imprenditori Confapi – presidente Raffaele Marrone; Associazione Italiana Giovani Notai – rappresentata da Ludovico Capuano; Ordine degli Ingegneri – rappresentato da Ettore Nardi e Vittorio Piccolo e Agifar Napoli – presidente Francesco Zaccariello. Il ricavato della serata sarà destinato in beneficenza alle fasce più deboli della città di Napoli con una donazione alle associazioni: Unitalsi,Trame Africane, Altranapoli, Amnesia.

Il titolo del charity party di questa edizione 2017, sostenuto fra gli altri da BCC Napoli, CLP, Sant’Andrea, AeC Motors, Di Gennaro, Cuore di sfogliatella e Sire, è stato “Una notte sotto le stelle”, dress code della festa: un tocco di glitter. L’evento è stato curato dal comitato organizzatore guidato da Donata Del Giudice, Gianluigi Barbato e Marco Scherillo. La serata è stata condotta dal vicedirettore del Tg 5 di Mediaset Giuseppe De Filippi che ha coordinato anche un momento dedito all’estrazione di una bicicletta, insieme ai due imprenditori: Filippo Colosimo e Mario Schiano. Il party è stato contraddistinto da momenti musicali a cura della cantante Marina Simioni giunta per l’occasione da Londra e a seguire dj-set con Gianluca Ragosta: Per gli ospiti: free bar tutta la notte e una cena buffet.

Tra i presenti, fotografati da Carlo Di Santo, c’erano: il presidente della BCC di Napoli Amedeo Manzo, la vicepresidente nazionale dei Giovani Industriali Susanna Moccia, il presidente regionale dei Giovani Industriali Francesco Palumbo,Bruno Senese, Imma e Salvatore Formisano, Anna del Sorbo, Pasquale Sessa, Alessandra Guffanti, Emilio Di Marzio, Livio Falcone, Salvatore Prisco, Ferdinando Romano, Manfredi Nappi, Veronica Campanile, Alessandro di Ruocco, Alessia Guarnaccia, Mario Pisani Massamormile, Alfredo Serra, Geatano e Tiziana Liguori.

Contrassegnato da tag , , , , ,

Andrea Sannino inaugura il Natale di Pomigliano D’Arco

Un mese di dicembre ricco di appuntamenti, con la rassegna Serenamente con gli eventi natalizi organizzati dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Pomigliano D’Arco, insieme alla Fondazione Vittorio Imbriani.
Il programma firmato dalla dott.ssa Franca Trotta (Assessore alla Cultura), ha preso il via da Piazza Mercato con l’accensione delle luminarie natalizie tra le quali hanno sfilato gli Sbandieratori di Cava dei Tirreni, ma l’evento clou di inaugurazione è stato quello del concerto di Andrea Sannino, che alle 21.30, in una piazza gremita di persone che hanno sfidato la pioggia, si è esibito nei suoi più noti successi come Abbracciame e l’ultimo successo: Carnale.
Il concerto organizzato dalla Made in Eventi e presentato da Ida Piccolo, è stato aperto dal sound e la voce di Milena Setola, giovane artista napoletana che ha presentato in anteprima per gli intervenuti il singolo “Amare Te”.
Importanti le dichiarazioni della dott.ssa Elvira Romano (Vicesindaco) che racconta: “Abbiamo fortemente voluto la performance di Andrea Sannino insieme all’accensione delle luminarie per portare le persone in piazza. Insieme alla Notte Bianca infatti, il nostro obiettivo è quello di far scendere le persone in strada, non solo dal nostro territorio, per potersi distrarre e soprattutto vivere la città dando un contributo al nostro commercio”.
Anche l’Assessore Franca Trotta aggiunge: “Pomigliano D’Arco risponde bene a questi eventi, e forse in maniera tacita lo chiede. E’ un modo per sentire di più il Natale, ma soprattutto per rendere ancora più vivibile la città”.
Una serata all’insegna della buona musica e dell’atmosfera natalizia, quindi, questa supportata dalla Made in Eventi, con la proposta di un talentuoso artista, Andrea Sannino, che ha visto i suoi esordi musicali proprio in questa cittadina, ma anche con Milena Setola che ha dedicato alla cittadina una cover natalizia di “Everybody Loves Somebody”.

Contrassegnato da tag , , , , , ,

Full immersion a 360º per la mostra Van Gogh Experience

Grande successo per la VAN GOGH – the IMMERSIVE EXPERIENCE, l’esperienza che ha commosso il mondo, la mostra che unisce il piacere della scoperta della vita di Van Gogh all’immersione totale nel cuore pulsante della sua arte.

Nello show multimediale e interattivo, prodotto e distribuito a livello internazionale da Exhibition Hub e da Next Exhibition, il visitatore è coinvolto a 360 gradi, vivendo la straordinaria esperienza di immergersi nei quadri di Van Gogh.

L’innovativa mostra è stata allestita nella Basilica di San Giovanni Maggiore, nuova casa delle emozioni di Van Gogh, pronta ad illuminarsi di colori nuovi, ritratti e scenari toccanti e soprattutto di sensazioni uniche.

The IMMERSIVE EXPERIENCE interagisce con l’osservatore, lo prende per mano e lo invita ad entrare dentro al quadro di uno dei pittori più amati di tutti i tempi: un nuovo modo di conoscere e vivere l’Arte. Il visitatore esplora il fascino di Vincent camminando all’interno dei suoi quadri, grazie ad un innovativo sistema di proiezioni 3D mapping.

L’interno della Basilica è stato rivoluzionato con il montaggio di otto grandi schermi che, grazie a sedici proiettori video di altissima definizione, che hanno reso possibile – l’impossibile: i quadri hanno preso vita coinvolgendo e abbracciando il pubblico a trecentosessanta gradi. Ogni superficie è diventata arte: pareti, colonne, soffitti, pavimenti e persino l’altare della Basilica che si colora delle tinte più amate da Van Gogh, dal blu profondo della notte stellata al giallo vivo dei girasoli.

Sarà impossibile non carpire a pieno il senso dei pensieri di Van Gogh e i suoi stati d’animo perché le sue opere prenderanno vita in vividi dettagli in un percorso video della durata di oltre un’ora, in cui sarà possibile gustare l’arte da diversi punti di vista, in piedi o sdraiati a terra, diventando parte integrante del quadro.

L’osservatore diventa infatti protagonista dell’opera, ampliando i propri sensi verso onde di immagini e suoni, intensi e belli. E la mostra coinvolgerà non solo la vista, ma anche l’udito, con una colonna sonora che accompagnerà il visitatore nel suo percorso, esaltando ancora di più l’emotività del viaggio.

Nel dettaglio, l’“esperienza” sarà divisa in tre parti emozionali, ciascuna con una fruizione temporale decisamente fluida.

PRIMA PARTE: la presentazione dell’artista

Il pubblico viene introdotto alla scoperta della pittura dell’artista, dei suoi studi, della ricerca del suo stile e della corrispondenza con il fratello Theo. I soggetti vengono delineate con immagini (come schizzi, pennelli, scrittura veloce) e testi, con un vecchio stile grafico; accenno all’abitudine del pittore di portare sempre con sé qualcosa da scrivere e da abbozzare.

I visitatori sono invitati a passeggiare nella galleria per scoprire dieci diverse zone tematiche che presentano le opere di Van Gogh sotto forma di dipinti animati ricchi di effetti ottici.

Va sottolineato che i soggetti più cari al pittore, che egli esplorava facendone serie di dipinti, hanno dettato la selezione dei temi delle zone.

Alcuni esempi delle raffigurazioni ottiche presenti in mostra:

– il dipinto che illustra un fiume da cui l’acqua comincia a correre per poi colpire il pavimento.

– una mise en abyme, processo utilizzato per rappresentare un lavoro nel lavoro. A ogni zoom si osserva che la pittura precedente era in realtà incastonata in un’immagine più grande. Qui si percepisce la multi-sensorialità percettiva dell’artista che, arrivato in un luogo come un villaggio, godeva di ogni suo angolo e sfaccettatura, dalla caffetteria, al fiume, alla sua camera da letto.

– due dipinti in interazione: quello situato nella parte inferiore raffigura i granchi, mentre quello situato nella parte superiore rappresenta la spiaggia ed il mare. I granchi iniziano a muoversi, si levano in piedi dritti, si avvicinano ed entrano nella pittura che illustra il mare.

– due dipinti ritratti i cui personaggi iniziano ad interagire toccandosi le braccia. La sezione esiste perché la serie dei ritratti è una parte importante del lavoro di Van Gogh.

–  numerosi quadri sull’argomento del treno, tanto caro al pittore: sono presentati sei dipinti diversi con l’aiuto della proiezione ed il treno attraverserà ciascuno di essi prima di tornare al suo punto di partenza. Più in dettaglio il treno rimane in una stazione ferroviaria nella pittura superiore, poi arriva nel dipinto sottostante seguendo la prospettiva, dopo di ché passa in mezzo ai campi, attraverso la pittura che illustra un fiume; il treno attraversa il ponte e così via finché non ritorna finalmente nel primo dipinto.

SECONDA PARTE: l’immersione completa

Dopo la prima parte ecco che si verifica la transizione: ad una ad una le luci si spengono, lasciando illuminata una sola opera e dando il via all’esperienza “immersiva”.

Il pittore è ora al culmine della sua carriera e in mostra si pone un focus sulle sue opere principali. La luce svela ed esalta la pittura che sembra liberarsi dalla sua cornice e in un minuto copre tutta la stanza, a 360 gradi, in un crescendo di atmosfera musicale e di suono.

I visitatori possono godere della scena da diversi punti della galleria, scoprendo sempre nuovi punti di vista e chiavi di lettura dell’animo dell’artista.

Contemporaneamente gli autoritratti del pittore vengono mappati attraverso la proiezione su un busto 3D e le foto si animano, grazie agli studi di decine di esperti in realizzazione visuale di ultima generazione.

TERZA PARTE: i momenti bui

E’ giunta l’ultima fase di vita dell’artista, con nuovi e diversi stili ambientali, un suono molto diverso, un’atmosfera oscura e torbida che riflette e mette in evidenza il temperamento ritirato e taciturno che Van Gogh ha cercato di soffocare nelle sue opere precedenti.

Mentre il pittore affonda nella follia e nell’alcool dà vita ad alcune delle sue opere più apprezzate, come “La Notte Stellata”.

Vengono introdotte nel visual mapping numerose illusioni ottiche, a rappresentare gli sbalzi emotivi dell’artista, mentre i suoni ricordano quelli di un ospedale psichiatrico.

Tuttavia il finale riporta un ritorno alla luce ed al colore, chiudendo il percorso su una nota positiva: “Campo di grano con corvi” invade in maniera immersiva l’intera stanza con la sua luminosità ed i suoi vivaci colori estivi. Simbolizza l’arrivo di una sorta di sorriso di commiato dell’artista che sorge serenamente in piena luce, inducendo ad un’importante riflessione: è questa la follia che genera un genio d’arte?!

UN’AREA UNICA AL MONDO: per la prima volta in Italia la virtual reality experience!

Il visitatore vive e sperimenta, anche grazie all’utilizzo di auricolari da virtual reality, una giornata di Van Gogh: dall’alba al tramonto nel corpo del pittore, nel villaggio di Hales, Francia.

La passeggiata immersiva a 360 gradi ruota attorno ad una successione di sette opere di Van Gogh. Dal risveglio nella camera da letto (“La camera da letto di Van Gogh”), il camminare per le scale, la  scoperta della casa dall’esterno (“La Casa Bianca”), l’avanzamento nei campi con l’incontro delle contadine (“La Siesta “), l’arrivo nel” Campo di grano con i corvi “e poi” Un campo di grano con cipressi” dove un effetto di velocità indica che la fine della giornata sta arrivando e la transizione a “La Notte Stellata” inizia prima che finisca definitivamente il giorno con la pittura notturna sul lungomare (“Notte stellata sul Rodano”) e il ritorno alla camera da letto (“La camera da letto di Van Gogh”).

I visitatori fanno, per la prima volta in Italia, una passeggiata in un mondo realizzato in 3D, ma con uno stile realistico, dove scoprono uno dopo l’altro le diverse scene. Su ogni nuova scena, i visitatori percepiscono l’ambiente/paesaggio con gli occhi di Van Gogh e quando si trovano nella distanza adeguata, le mani iniziano addirittura a dipingere l’opera in questione con una menzione del titolo e dell’anno di realizzazione.

L’obiettivo dell’installazione è di consentire ai visitatori di continuare a imparare il genio di Vincent Van Gogh e di approfondire la scoperta del suo mondo attraverso le sue opere, rendendosi conto del contesto in cui il pittore si è impegnato a creare e l’interpretazione che ha dato di loro.

ORARI e DETTAGLI SULLA MOSTRA

La mostra è aperta al pubblico tutti i giorni. Nel dettaglio:

– dal lunedì al venerdì incluso: 10-19

– sabato: 10-20

– domenica 14-20

Orario continuato

Dettaglio giorni festivi:

– 8 dicembre 14-20

– 24 e 31 dicembre CHIUSO

– 25 dicembre 14-20

– 26 dicembre 10-20

– 1 gennaio 14-20

– 6 gennaio 14-20

La Basilica ha una capienza di pubblico precisa. Per cui il biglietto per la mostra vedrà un giorno ed un orario di ingresso preciso e determinato, che non potrà essere cambiato.

L’ultimo ingresso sarà concesso un’ora prima dell’orario di chiusura della mostra.

BIGLIETTI

Intero: 12 euro

Ridotto: 10 euro. Per under 12 anni (gratuito sotto i 3 anni di età), over 65 anni e partners convenzionati.

Contrassegnato da tag , , , , , , ,

Big party per la nuova Inaugurazione degli studi di GT Channel

Il 13 dicembre alle ore 20, ci sarà l’inaugurazione del centro di produzione televisiva GT Channel. Sul red carpet si alterneranno importanti personaggi del mondo dello spettacolo, che seguiranno la presentazione dei nuovi studi televisivi dell’emittente, dedicati in buona parte alla produzione per terzi.

Testimonial della serata saranno l’attrice e conduttrice televisiva Emanuela Tittocchia, e l’anchorman e giornalista Alessandro Cecchi Paone.

La struttura, di proprietà dell’editore Tony Florio,vanta le più moderne tecnologie audiovisive e tutta la catena completa del prodotto audiovisivo, con spazi di accoglienza che vanno dai garage al coperto e all’aperto, alla grande hall di ricevimento e attesa, con angolo bar, camerini, perfettamente riscaldati e accorsati per ogni tipo di esigenza e preparazione. I locali si articolano su tre piani, collegati da corridoi, scale, montacarichi e ascensore, tutto perfettamente insonorizzato e adeguato alle tecniche più moderne. Si sviluppano su tre studi televisivi, di varia utilizzazione, serviti da fari esclusivamente a led e da una complessa rete di cablaggio e canalizzazione nascosta.

L’evento, per cui si richiede l’abito lungo o da sera, sarà contraddistinto da momenti musicali, di spettacolo e dj set. Ci sarà spazio inoltre per la solidarietà e nel corso della festa saranno raccolti fondi a favore della onlus Do-No che si occupa di sostegno ai bambini malati del Pausillipon.

La serata verrà, ripresa dalle telecamere di GT CHANNEL, che realizzerà uno speciale che andrà in onda sulla rete nazionale di Canale Italia.

Contrassegnato da tag , , , , , , ,

Blind Vision di Annalaura di Luggo, un viaggio di luce in onore dei non vedenti

Lunedì 4 Dicembre alle ore 11,30, nella Sala Giunta del Comune di Napoli viene presentato il progetto artistico Blind Vision di Annalaura di Luggo “un viaggio di luce in onore di chi non la vede” promosso dal Comune di Napoli con il supporto dell’Assessorato alla Cultura, dell’Assessorato allo Sport, Patrimonio e Pubblica Illuminazione e dell’Assessorato ai Giovani. Dal 7 dicembre e per tutto il periodo delle festività natalizie, Piazza dei Martiri accoglierà l’installazione dell’artista napoletana che esplora la modalità di percezione del mondo dei non vedenti unendo ricerca artistica e impegno sociale. Gli occhi sono il centro della ricerca artistica di Annalaura di Luggo che ha scelto l’iride come simbolo dell’identità e dell’unicità di ogni essere umano: dalle star di Hollywood ai senza fissa dimora, dai politici internazionali ai carcerati, dietro l’obiettivo della macchina fotografica brevettata dall’artista sono state immortalate più di 1000 persone di ogni tipologia. Scopo dell’artista e dell’installazione, volutamente in una piazza pubblica di grande affluenza, è infatti quello di indagare la percezione del mondo dei non vedenti e, al contempo, sensibilizzare l’opinione pubblica verso una maggiore integrazione sociale e culturale di chi spesso viene emarginato e dimenticato. La luce sarà l’elemento chiave dell’installazione che prevede lo sviluppo di un progetto di light design site-specific per Piazza dei Martiri in alternativa alle tradizionali luminarie natalizie.

Alla conferenza stampa intervengono:

Ciro Borriello, Assessore allo Sport Patrimonio e Pubblica illuminazione

Alessandra Clemente,  Assessore ai Giovani

Nino Daniele, Assessore Cultura e Turismo

Mario Mirabile, Presidente UICI Unione Italiana Ciechi Napoli e tra i protagonisti di Blind vision

Michela Annunziata – studentessa dell’Istituto Colosimo e la più giovane protagonista di Blind vision

Annalaura di Luggo – artista

Il progetto artistico multimediale Bind Vision (sound design di Paky Di Maio- light design Luca Pasquarella e foto di scena di Sergio Siano) con l’opera tattile Essenza, curato da Raisa Clavijo e il documentario Blind Vision diretto da Nanni Zedda, è stato un evento ufficiale del Maggio dei Monumenti 2017 di Napoli, realizzato all’Istituto Colosimo per non vedenti e ipovedenti con il patrocinio morale di Regione Campania, Comune di Napoli e Unione Italiana Ciechi onlus (Sezione Napoli), con la collaborazione dell’Associazione Teatro Colosimo e con il Matronato della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee di Napoli (Museo Madre di Napoli). Con l’installazione in Piazza dei Martiri inizia una tournée nazionale che toccherà tutte le principali città italiane. Roma, Milano, Firenze, Torino e Venezia sono le prossime tappe 2018 di Blind Vision che si prepara ad uscire dai confini nazionali per girare il mondo: la mostra è stata già in esposizione all’Art Basel in Svizzera a cui seguiranno San Paolo (SP Arte), New York, Miami, Dubai e Parigi. Il progetto Blind Vision è stato scelto dalle Nazioni Unite per il CRPD – Conference on Rights of Persons with Disabilities – che si terrà a New York nel mese di Giugno 2018 in presenza di capi di stato e di governo provenienti da tutti i paesi del mondo.

La mostra è visitabile tutti i giorni gratuitamente al calar del buio, dalle ore 17 alle 20, in gruppi di 20 persone. Durante tutto il periodo saranno proposte delle iniziative a sostegno dell’Unione Italiana dei Ciechi sezione Napoli.

Annalaura di Luggo (1970) è nata a Napoli dove vive e lavora. Le sue opere sono esposte in Italia e in gallerie a Miami, New York, Parigi, San Paolo e inserite in molte collezioni private in Italia e all’estero.

Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,

Martyna Carrano, vince Miss Vesuvio 2017


angela acanfora miss vesuvio2017


Si è concluso domenica 26 novembre l’appuntamento con la tappa finale del tour 2017 di Miss Vesuvio, il concorso di bellezza giunto quest’anno alla sua nona edizione svoltosi nel teatro Umberto di Nola.

A vincere l’ambita fascia è stata Martyna Carrano, 17 anni, studentessa di moda a Napoli. Per lei oltre al titolo e alla corona anche come premio un corso annuale di cinema presso la scuola dei talenti La Ribalta, di Marianna De Martino.

angela acanfora miss vesuvio2017

Altri riconoscimenti sono andati a: Sabrina D’amore che sarà la conduttrice per il prossimo tour del concorso, mentre saranno protagoniste dei momenti moda tour 2018 : Anna Franzese di Bacoli, Erica Cimmino  di Somma vesuviana,Giusy Esposito di Meta di Sorrento, Sabrina Russo di Napoli. Premio telegenia assegnato dai giornalisti in sala a Maria Virginia Pelagi, di Boscoreale. Premio Ribalta a Marika De Rosa,  Premio Queen’gold alla Miss Martyna Carrano, e Carmen de Luca di Cicciano.

A condurre la serata, contraddistinta da momenti di spettacolo e defilé di moda, sono stati la bella inviata del programma di Rai uno La Vita in Diretta, Barbara Di Palma e il conduttore e speaker radiofonico Timo Suarez. Ospite d’onore della serata: Giovanni Ciacci, volto noto di Rai Due del programma Detto Fatto.

angela acanfora miss vesuvio2017

Gli organizzatori Anna Maione e Nicola Pinto anche quest’anno hanno offerto un trampolino di lancio a quante vogliano percorrere la strada nel mondo dello spettacolo o che sognano il mondo della moda. La direzione artistica dell’evento anche quest’anno è stata affidata all’attore Gianni Parisi che ha ampliato la qualificata giuria del concorso inserendo anche noti giornalisti che hanno assegnato  la “fascia di telegenia”.

All’ evento hanno presenziato anche gli attori Antonio Pennarella e Marzio Honorato, accompagnati dal regista Corrado Ardone, che hanno presentato nel corso della serata  un cortometraggio contro la violenza sulle donne.

 

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , ,

Miss Model of The World: Sul podio trionfa la bellezza Napoletana

A vincere l’ambitissima fascia, del concorso internazionale Miss Model of The World, classificandosi terza, è stata Sophia Sergio, giovane top model cresciuta all’ombra del Vesuvio che con il suo sorriso e i colori del sud, ha conquistato il consenso di una giuria internazionale.

Sophia in Italia è nota al grande pubblico anche come testimonial di Health Park, la clinica della bellezza, specializzata in chirurgia estetica e medicina estetica e ha anche rappresentato l’Italia nel concorso Miss Universo 2016. La finale del concorso Miss Model of The World si è tenuta il 26 novembre negli Emirati Arabi e vi hanno partecipato ragazze da ben 60 paesi che hanno sfilato in abito da sera, in costume e con abiti tradizionali rappresentativi del Paese d’Origine. Lo staff di Health Park aveva affidato la propria campagna di comunicazione al sorriso di Sophia già un anno fa perchè la sua bellezza naturale rappresenta l’ideale di estetica che Health Park realizza per le donne di tutta Italia attraverso i suoi trattamenti.

Contrassegnato da tag , , , ,
Annunci