Archivi tag: veronica maya

Contaminazioni del Sol Levante per Roberta Bacarelli s/s 2017

Roberta Bacarelli ss 2017 Vento D oriente kermesse (280)-001

Rivisitazioni del kimono, pantaloni a palazzo, giacche corte,  long and short dress, coprispalle, spacchi vertiginosi e strascichi solenni, gonne morbide e ampie, tute che fasciano; tulle, mikado, chiffon e trasparenze super sensuali per la collezione s/s 2017 by Roberta Bacarelli, che si è tenuta nel sontuoso Salone Margherita.

Una collezione che prende vita, ispirandosi all’Oriente, con il rosso il colore della sacralità, il colore dei rituali, usato per tenere lontani gli spiriti maligni, ed è anche il colore della preghiera e della purificazione; l’immancabile nero, le sfumature che vanno dai toni del verde petrolio, al blu elettrico, il rosa pastello e cipria proposto in abbinamento all’oro, il giallo tenue, fino al bianco, il colore della luce, secondo la tradizione giapponese è anche il colore delle divinità, che simboleggia l’assenza di impurità, e il colore della sacralità. In generale, il colore bianco va a indicare qualcosa di buono e positivo, di purezza, oltre ad avere il significato di distinto, limpido, chiaro.

Roberta Bacarelli ss 2017 Vento D oriente kermesse (490)-001Stampe floreali e tagli geometrici, cascate di pizzo, seta, lurex che avvolgono come una seconda pelle e ricami giocati tono su tono. Il kimono, capo cult della cultura e della moda giapponese, tornato in auge da qualche anno, ispira gran parte della collezione: nella sua versione moderna diventa capospalla morbido, si abbina al pantalone, sottolinea il punto vita, viene proposto con profonde spaccature o in versione mini abito. Ha maniche volutamente ampie, talvolta lascia vezzosamente scoperte le spalle e fascia con eleganza il sotto petto. Il defilè si chiude con la moda sposa, fasciata in  un abito in raso bianco dalle linee pulite e scivolate con un grande fiocco sulla parte posteriore, che rimanda ai classici fiocchi dei kimoni.

Roberta Bacarelli ss 2017 Vento D oriente kermesse (292)-001Momenti di spettacolo, con acrobazie aeree,  hanno reso la kermesse più viva per i  trecento ospiti che seguono il brand partenopeo nato nel 2011. Una collezione per una donna sensuale, romantica, austera, malinconica, ermetica. Per ciascuna Roberta Bacarelli ha scelto una mise. Alla kermesse hanno partecipato  la presentatrice e show girl Veronica Maya, ospite speciale della Maison, gli stilisti Alessio Visone e Nino Lettieri, e molti personaggi dello show biz e del fashion system partenopeo.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , ,

Catwalk Glamour Cow Romantic per la Maison Alessio Visone

alessio visone couture ss 2017 angela acanfora photographer (55)-001

“Mezzogiorno di fuoco” è la collezione pensata da Alessio Visone, per una donna combattiva e indipendente che non ha paura di mettersi in gioco e riesce a raggiungere i suoi obiettivi con la forza del suo fascino. Donne libere e coraggiose sfidano e superano ogni difficoltà, con un mix di suggestioni western e flash back in epoche lontane, rivisitate in chiave contemporanea, le suggestioni si si intrecciano e si sovrappongono, con tagli e tessuti che si alternano, abbinamenti inusuali e mozzafiato che, in un gioco di incastri e rimandi, scatenano le briglie della fantasia e creano nuovi e irresistibili look, nel segno dell’eleganza e della femminilità.

Una strepitosa collezione ha solcato il catwalk, brillantemente allestito nel magnifico peristilio di Palazzo Esedra, degna cornice del défilé della Maison Visone per la collezione ss 2017. Un ambiente basato sull’essenzialità delle contrapposizioni che, tra design e dettagli d’epoca, grandi spazi e linearità rigorosa, diventa teatro ideale in cui la donna Visone 2017 si muove perfettamente a suo agio.

In passerella maxigonne vagamente gitane, pantaloni da cow boy, abiti lunghi e corti, a balze o lineari e scivolati, short jeans o scintillanti di paillettes, tute ricamate in pizzo, monospalla new romantic con morbide rouches, casacche con cappuccio, abiti trasparenti con sottane in seta, fantasie di mandorli in fiore, creazioni effetto see-through tra nuance legate alla terra e cinquanta sfumature di bianco che, dal ghiaccio al burro, illuminato da tocchi di rame si mostra differente ogni volta, come i paesaggi incontaminati cambiano anima in relazione all’intensità del sole. E ancora pannelli di tessuto che si sovrappongono, cinturoni da pistolero e baby doll di raso, trasparenze seducenti e bagliori imprevisti, maniche a balze e ampie scollature, squarci di nero total o accoppiato al giallo forte.

alessio visone couture ss 2017 angela acanfora photographer (112)-001Grande spazio alla pelle e al camoscio: giacche corte o cappottini a uovo color ciclamino, t-shirt modello bon ton o soprabiti leggeri nei colori dei deserti dell’Arizona, sempre rigorosamente arricchiti da frange. I tessuti vanno dal macramè all’organza imprimé, dalle micropaillettes in monocolore o fantasia al pizzo con applicazioni di fiori effetto laser, dalle sete alla pelle, dal sangallo al camoscio. Spazio anche alla sposa Visone, rigorosamente vestita in pizzo e merletto in un abito scivolato e coordinato da velo ricamato a mano.

Talessio visone couture ss 2017 angela acanfora photographer (173)-001estimonial della kermesse è l’attrice Alessandra Pacifico Griffini, talento emergente made in Naples, con una lunga serie di spettacoli importanti alle spalle nonostante la sua giovane età, che lo stilista ha scelto proprio per rappresentare l’esprit di questa sfilata. “Alessandra è un’eccellenza napoletana proiettata su uno scenario internazionale grazie alle sue capacità, alla sua intraprendenza e al suo charme. E sta realizzando i suoi sogni cimentandosi in una sfida difficile anche perché il mondo dello spettacolo è una sorta di territorio di frontiera pieno di insidie ma anche di stimoli e scoperte” sottolinea lo stilista.

Completano il look cow romantic, gli orologi a cipolla in oro bianco o rosso, maxi bag, con micropochette realizzate dalla designer Monica Palmieri, marsupi porta proiettili, cinture e fibbie da gringo, stringicollo arricchiti da strass, sandali camperos e chanel da ballerina di saloon. Per un new style da prendere al lazzo.

Alla kermesse sono intervenuti, Cristina Donadio, celebre attrice napoletana nel cast di Gomorra, Veronica Maya accompagnata dal marito Marco Moraci, la cantante Monica Sarnelli, giornalisti, fotografi, blogger e tanti personaggi dello show biz partenopeo.

Contrassegnato da tag , , , , , ,

Roberta Bacarelli: Ispirazioni anni trenta a Palazzo San Teodoro

angela acanfora photographer roberta bacarelli fashion show 2016 (45).JPGUno salto negli anni trenta, questo il mood del fashion show di Roberta Bacarelli, allestito nei saloni del settecentesco Palazzo San Teodoro.

In passerella modelle biondo platino, con un ammaliante make-up realizzato dall’Accademia di trucco di Liliana Paduano e hairstyle firmato da Ugo Ruggiero, hanno solcato il catwalk con gli splendidi e ricercati abiti della stilista. Icona ispiratrice della collezione, Jean Harlow.

Un collezione molto varia, dagli abitini corti e dalle linee semplici a quelli ampi e da gran sera, giacche avvitate e pantaloni stile maschile, tailleur al ginocchio, gonne ampie e longuette floreali e in chiusura la collezione sposa. Gran risalto ai tessuti: Velluti, tulle ricamato, raso, macramè, broccati e paillettes per un ventaglio cromatico rigoroso non senza qualche concessione all’oro.

I colori vanno dal bordeaux al marrone,  dal bronzo al rame, dal bianco avorio al grigio perla fino al nero, sempre ad hoc per la sera. Non sono mancati colori tenui come il celeste polvere e il rosa per le romantiche. A sorpresa anche tessuti animalier, dalla zebra al leopardo. ” Una donna con un’eleganza rigorosa, che non ama scoprirsi troppo, – dichiara Roberta Bacarelli – ma allo stesso tempo, che si sente anche un po’ diva seducente”.

In sala oltre trecento gli ospiti tra buyers, giornalisti, fashion blogger, fotografi e persone del fashion system e dell show biz. Visti tra tanti la brillante Veronica Maya con il marito Marco Moraci. La serata è stata accompagnata dal violino elettrico di Stella Manfredi con Lino Di Meglio in consolle.

angela acanfora photographer roberta bacarelli fashion show 2016 (29).JPG

angela acanfora photographer roberta bacarelli fashion show 2016 (43).JPG

angela acanfora photographer roberta bacarelli fashion show 2016 (89).JPG

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , ,

Modarte: Moda, musica e danza partenopea protagonisti a Piazza dei Martiri


Martedì 5 luglio, a partire dalle ore 20:30,  l’arte sartoriale partenopea incontrerà la danza e la musica classica nella suggestiva location di Piazza Dei Martiri, Napoli. L’evento promuove l’esaltazione della moda, ma non solo: alla base di questa manifestazione vi è anche il recupero e la salvaguardia dell’immenso patrimonio archeologico della città di Napoli. 

L’associazione ‘I sedili di Napoli‘ con la Officina delle idee e la Confcommercio vuole infatti attirare l’attenzione su quanto di straordinario (architettonicamente e in materia di archeologia) sia facilmente reperibile volgendo lo sguardo a destra e a manca per i viottoli dei Decumani e del Centro Storico. L’evento prevede, a tal proposito, una sfilata di abiti che esalteranno la tradizione sartoriale della nostra città, sfilata alla quale prenderanno parte anche taluni ospiti illustri, quali Alessandro Macario (primo ballerino del teatro San Carlo) e Linda Airoldi (soprano). 
Tra le eccellenze sartoriali proposte, quattro nomi che valgono una garanzia: Roberta Bacarelli (prima stilista a creare un ‘concept store’ nella nostra città e estro artistico particolarmente attento al vintage), Ferdinand (giovane stilista e sarto, nonché designer e look maker, vincitore del premio Fashion in Paestum 2014 è attualmente in onda su Radio CRC con una trasmissione dedicata alla moda), Nino Lettieri (allievo di Ferrè , consacrato enfant prodige della moda italiana e stilista apprezzato anche oltre Oceano) e Alessio Visone (apprezzatissimo stilista che vanta nel suo curriculum preziose collaborazioni con Rocco Barocco e Ferrè, nonché amico fidato di moltissime star del mondo dello spettacolo, che di lui si fidano ormai ciecamente). 

La bella e brava Veronica Maya sarà la presentatrice dell’evento. Tanti gli ospiti : Macario ballerino San Carlo, Airoldi Soprano San Carlo, e ancora gli attori Maurizio Aiello, Cristina Donadio, Gianluca Di Gennaro, Stefania De Francesco.

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , ,

Collezione p/e 2016: Charme d’Afrique per la Maison Visone

 

angela acanfora photographer charme d'afrique visone (189)

Una sala gremitissima di seguaci della Maison Visone, si sono dati appuntamento pochi giorni fa,  presso il Circolo dei Canottieri di Napoli, dove lo stilista napoletano Alessio Visone ha presentato la nuova collezione p/e 2016/2017 dal titolo Charme d’Afrique.

Il défilé, ha proposto una moda ispirata a suggestioni africane e glamour caprese, accessori etnici e modelli haute couture indossati da eteree indossatrici trasformate in sofisticate amazzoni, indossano abiti che sfiorano le caviglie, scoprono schiene e disegnano silhouette eleganti arricchite da frange, piume e coralli. Le fantasie richiamano tutte le sfumature della Madre terra Africa, illuminate da tocchi d’oro e d’argento, il rosso fuoco si mescola con il viola e il verde, il giallo del sole con il blu del cielo, il nero della notte e l’acquamarina, l’arancio col ciclamino. Torna il bianco abbinato al nero, al rosso o al blu e le righe accompagnano pizzi preziosi.

angela acanfora photographer charme d'afrique visone (164)

Lo chanel è multicolor, molto glamour gli shorts in mikado, le t-shirt in lurex, con maniche a tre quarti, ed ancora volumi squadrati, colli a barca con cardigan arricchiti da bottoncini preziosi a forma di libellule o farfalle. Gli accessori definiscono e completano l’outfit tribal-chic della donna Visone 2016: i sabot in argento e sabbia con plateau e tacco 12, le borse sono rettangolari e a soffietto, in pelle e seta e più grandi per il giorno, diventano microbug per la sera, ma sempre rigorosamente a tracolla per dare maggiore libertà di movimento ad una donna profondamente sensuale e dinamica. Sofisticato anche il Make Up e le acconciature dai richiami africani.

Una kermesse tra moda e mondanità, accompagnato dalle note di «Feeling Good» di Nina Simone e concluso naturalmente tra gli applausi di un regale parterre.

angela acanfora photographer charme d'afrique visone (216)

Tra gli ospiti in sala la musa della Maison Visone, Veronica Maya, arrivata con il compagno Marco Moraci, Valeria Valente, Lina Carcuro, Annie Papa, Isapaola Telese, Carla Della Corte, Mino Cucciniello, Maria Di Pace, Lilly e Serena Albano, Giovanna Martano. Sono intervenuti  inoltre Paola Raia, Maria Laura Sanguineti, Ada Puca, Maria Teresa Ferrari, Loredana Maddaloni, Gisena Morra, Caterina Grimaldi, Rosi Broccio, tanti giornalisti, tra cui Angela Acanfora, operatori tv e fotografi.

Contrassegnato da tag , , , ,