Archivi tag: teatro

Massimo Ranieri all’Augusteo con “Sogno e son desto…in viaggio”


Al Teatro Augusteo di Napoli, da sabato 13 fino a domenica 21 maggio, Massimo Ranieri sarà in scena con lo spettacolo musicale “Sogno e son desto …in viaggio”.Torna in una nuova edizione, dopo il grande successo delle prime serate su Raiuno, lo spettacolo di Massimo Ranieri, ideato e scritto con Gualtiero Peirce

“Sogno e son desto …in viaggio” è un titolo giocoso e provocatorio, un inno alla vita, all’amore e alla speranza. Continua così il viaggio affettuoso dell’artista, spettacolare e sorridente, attraverso grandi canzoni, racconti particolari e colpi di teatro. I protagonisti, ancora una volta, non saranno i vincitori o le imprese degli eroi, ma i sognatori e la vita di tutti noi. 

Nel duplice ruolo di attore e cantante, Ranieri porterà in scena il teatro umoristico, alternando meravigliosi pezzi teatrali a momenti dedicati alla grande poesia: Seneca, Neruda, passando per Palazzeschi, Goldoni, Prezzolini, Aznavour, e le più celebri canzoni napoletane. Riascolteremo le classicissime “Vent’anni”, “Erba di casa mia”, “Rose rosse” e “Perdere l’amore”, ma riscopriremo anche piccole grandi gemme del passato musicale partenopeo, come a esempio “Marenariello”, scritta addirittura alla fine dell’Ottocento; e “Ué ué che femmena”, recentemente reinterpretata in chiave jazz nel progetto “Malìa”, che ha visto Ranieri accanto a interpreti prestigiosi come Enrico Rava, Rita Marcotulli, Stefano Di Battista, Stefano Bagnoli e Riccardo Fioravanti. E poi ancora Tenco, Battisti, Donaggio, Aznavour e Pino Daniele, e ovviamente immancabili omaggi a grandi maestri come Carosone e Nino Taranto, le cui celeberrime macchiette tornano sulla scena più vive che mai.

Naturalmente non mancheranno, accanto ai suoi successi, novità musicali e sorprese teatrali proposte con la formula che nelle precedenti edizioni ha conquistato le platee di tutta Italia.
Prezzi
Poltrona 55.00

Galleria 35.00
Giorni e orari spettacoli
Sabato 13 alle ore 21:00

Domenica 14 alle ore 18:00

Lunedì 15 alle ore 21:00

Martedì 16 alle ore 21:00

Mercoledì 17 alle ore 18:00

Giovedì 18 alle ore 21:00

Venerdì 19 alle ore 21:00

Sabato 20 alle ore 21:00

Domenica 21 alle ore 18:00
Informazioni sono disponibili al sito http://www.teatroaugusteo.it o telefonando al botteghino del teatro ai seguenti numeri: 081414243 – 405660, dal lunedì al sabato tra le ore 10:30 e le ore 19:30, la domenica dalle ore 10:30 alle ore 13:30.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , ,

 Ritorna a Natale il format  “Fatti Unici”in scena al Teatro Politeama 

Dopo il successo della scorsa edizione, ritorna con ben 6 nuovi episodi diretti da Lello Arena la comicità di Fatti Unici, il format diretto da Tunnel Produzioni, al Politeama dal 25 Dicembre.

Una situation comedy live ambientata in un commissariato dove professionalità ed efficienza non sono una prerogativa.

Nelle vesti del commissario ritroviamo Maria Bolignano, alle prese con tre grossi problemi: dirigere un commissariato “particolare”,
tenere segreta una storia sentimentale con un collega, interpretato da Paolo Caiazzo, appianare le disavventure del fratello truffatore con obbligo di firma, interpretato da Ciro Ceruti. 

Contrassegnato da tag , , , , , ,

Teatro: Al Tam con Marco Bazzoni di Colorado


 Continuano i grandi successi della stagione artistica del TAM che venerdì 11 e sabato 12 novembre ospiterà sul palco lo show di Marco Bazzoni, dal titolo “La verità rende single”.Divenuto celebre per i suoi personaggi di “BAZ il lettore multimediale”ed il cantante autoriferito “Gianni Cyano” l’artista sardo si cimenta in uno spettacolo dove “si toglie la maschera” e interpreta se stesso dall’inizio alla fine dello show. 

Marco Bazzoni si mette “a nudo” non solo per mostrarsi autentico e vero ma soprattutto per svelare con tanta ironia le ipocrisie di un mondo sempre più artefatto e sempre più ambiguo.Perché siamo falsi quando dobbiamo conquistare una donna? Perché sui social vogliamo apparire diversi da quello che siamo? Perché non sappiamo più distinguere tra realtà e finzione? Si ride, si canta, ci si commuove e si riflette; uno spettacolo con un ritmo incalzante per sorridere delle nostre piccole miserie e delle nostre grandi bugie. Una significativa svolta alla carriera dell’artista che arriva dopo un’intensa attività di live e dopo i suoi ultimi studi sulla stand-up comedy fatti a Los Angeles, dove nell’ultimo anno si è esibito in diversi comedy club fino ad arrivare all’esordio nel tempio mondiale della comicità, l’Hollywood Comedy Store.Il Teatro Tam con questa presenza in cartellone di uno dei più stimati e apprezzati one man show del momento ancora una volta si conferma come il palcoscenico ufficiale della grande comicità made in Italy.Il Dinner Show di venerdì sarà introdotto nella prima parte da una kermesse dei comici della scuderia della Tunnel Produzioni, provenienti da Made in Sud. In palcoscenico, per “sì pariando” saliranno : Mino Abbacuccio, Antonio D’Aulisio, Angelo Venezia, gli Zeroottantuno, Gianni Marino, Salvatore Turco, Marco Lanzuise, Feliciana Tufano e Fabio Moschetti.Sabato 12 il Saturday Show firmato Tam, sarà all’insegna della musica. Prima dello spettacolo di Bazzoni, ad inaugurare il palcoscenico sarà Frank Carpentieri & Ego Smisurato con una special guest: Dario Sansone dei Foja. Il tutto intervallato dalla comicità del gruppo di Sì Pariando con Antonio D’Ausilio, Edoardo Guadagno, Salvatore Turco , Mino Abbacuccio, Flavio Berti ed Enzo Boffelli.   

Contrassegnato da tag , , , , , ,

Afragola: Riparte la stagione artistico-teatrale de “La Madia dell’Arte”


Si rinnova “La Madia dell’Arte”, la rassegna artistico-teatrale voluta fortemente da Massimo Capriola e Christian Sanna (coadiuvati a perfezione da Marco Gabess, Nicoletta Lanzano, Rosa Nunziante, Deborah Esposito, Giovanni Aversano) basata sull’idea di proporre ogni anno nuovi entusiasmanti progetti.

La popolarità de “La Madia dell’Arte” risiede nella capacità di stupire e affascinare ogni volta un pubblico che cresce sempre più e che si sente coinvolto dalle iniziative di alto profilo culturale e artistico.

Dopo il successo dello scorso anno, che ha confermato quello dei precedenti e raggiunto l’apice nell’ultimo evento “Primo Concorso di Poesia Emozioni in Rima”, ecco il primo appuntamento della stagione, che si presenta come una cavalcata trionfante verso nuove emozioni e ricercate innovazioni. 

Venerdì 28 ottobre, alle ore 20:30, al teatro della parrocchia del S.S. Rosario, in via Rosario 22, ad Afragola, “La Madia dell’arte” inaugura il nuovo corso con uno spettacolo di notevole qualità artistica e culturale. Artisti talentuosi si esibiranno sul palco in un’alternanza di musica e canto, poesia e ballo, recitazione e divertimento.

Una nuova cornice per atmosfere diverse e straordinarie. Stessa voglia di comunicare e di emozionare. Nel corso della serata sono previste diverse novità che vedranno l’affezionato e numeroso pubblico sempre più partecipe.

Per soddisfare ogni curiosità non vi resta che partecipare alla serata.

Contrassegnato da tag , , , , ,

Riapre il “Teatro Gelsomino” di Afragola- Special Guest Peppe Iodice

Sabato 21 maggio, alle ore 21, in via Don Bosco n° 25 ad Afragola, ci sarà l’inaugurazione del nuovo “Teatro Cinema Gelsomino”.

Dopo diversi mesi di chiusura e un accurato restyling, il teatro comunale afragolese riapre il sipario e continua la sua storia, iniziata negli anni ’80. A gestirne le nuove attività sarà il manager Gianluigi Osteri della società di eventi “La Gabbianella Club”. Per Osteri “il Teatro Gelsomino non riapre, ma rivive, come tutto ciò che ha un’anima, e la cultura, che ha un’anima nobile, è essa stessa vita”. Tanti i progetti in cantiere: spettacoli, eventi, cinema, musica. All’inaugurazione di sabato prossimo sarà Peppe Iodice la special guest.

L’evento, aperto al pubblico solo su invito, potrà essere seguito in diretta tv su Julie Italia, canale 19 del digitale terrestre. 

Contrassegnato da tag , , , , ,

Teatro Augusteo di Napoli: Amii Stewart debutta con il musical “La via del Successo”

   
Venerdì 1 aprile alle ore 21:00, al TDa venerdì 1 a domenica 10 aprile, al Teatro Augusteo di Napoli sarà in scena la magnifica star internazionale Amii Stewart, accompagnata dalle straordinarie Lucy Campeti e Francesca Haicha Tourè, interpreti del musical intitolato “La via del Successo” di Tiziana D’Anella e Lena Sarsen.
Lo spettacolo è liberamente ispirato alla carriera del gruppo vocale femminile statunitense “Diana Ross & The Supremes”, in auge negli anni ’60, che grazie al team produttivo della Motown Records arrivarono con 12 singoli in vetta alla classifica Billboard Hot 100 e alla classifica r&b. All’apice del loro successo, a metà degli anni ’60, i media cominciarono a parlare di loro come possibili rivali dei Beatles. “La via del Successo” richiama in più punti la carriera di questo epocale gruppo femminile.
Come da tradizione del classico musical americano, ampio spazio è dedicato al ballo e alla grande orchestra dal vivo, che permettono di trasmettere la contagiosa allegria e il ritmo trascinante delle canzoni, lasciate rigorosamente in inglese. Ben 26 saranno infatti i brani in programma, tutti notissimi al grande pubblico. Tra questi “Listen”, “Think”, “I’m telling you”, “You can’t hurry love”, “Stop! In the name of love”, “I feel good”, “Soul man”, “Joyful Joyful”. Brani di autori vari e dei The Supremes, Aretha Franklin, Tina Turner, James Brown, Dreamgirls vengono riportati in chiave moderna e con una robusta dose di r&b, soul e pop. Il tutto condito da uno sfavillante allestimento scenico, costumi scintillanti, e potenti mezzi illuminotecnici e audiovisivi.
  Il cast artistico vede Amii Stewart nel ruolo di Karen; Lucy Campeti è Mary; Francesca Haicha Touré è Frenchie; Will Weldon Roberson veste i panni di Martin Thomas; Jean Michel Danquin quelli di Roger Peterson e di Frank; Sergio Muniz quelli di Alan Coleman; Martina Gatto è invece Betty, la sarta e la giornalista. Con loro in scena 4 ballerini e 12 elementi di orchestra dal vivo.
Il cast creativo vede alla regia Enzo Sanny; agli arrangiamenti musicali il Maestro Marco Tiso; alle coreografie Jean Michel Danquin. Le scene sono di Andrea Bianchi, i costumi di Martina Piezzo. Il disegno luci è di Massimo Tomasino, mentre quello audio è a cura di Sergio Barlozzi.

Sinossi
In una scuola di musica di Detroit, tre amiche, tre ragazze di colore: Karen, Mary e Frenchie, fanno parte dello stesso gruppo di studi. Siamo fra gli anni ’60 e ’70, hanno talento e la loro ambizione è di mettere in scena uno spettacolo musicale. Grazie ai contatti di Frenchie riescono ad arrivare a New York per incontrare Martin Thomas, il più importante manager di musica afroamericana, che crede nelle loro innegabili doti vocali e organizza un concerto nel prestigioso Saint James Theatre di New York. Presente alla serata ci sarà Roger Peterson, presidente della Dolly Records, che le ingaggia per un contratto discografico. Da qui, con una trasposizione di teatro nel teatro, si assisterà ai vari tour di concerti delle tre ragazze; al percorso della loro carriera, seguita costantemente dal giornalista Alan Coleman che le ospiterà anche nel suo salotto televisivo; e all’ascesa verso il proclamato successo.
Note di regia
Credo siano passati oltre 30 anni da quando vidi “La rosa purpurea del Cairo” di Woody Allen. E’ il sogno. Nient’altro che il sogno. Noi guardiamo lo schermo e lo schermo ci dà ciò che desideriamo, regalandoci spesso quel poco di astrazione dal reale che tanto affascina. Il teatro, per quanto possa racchiudere in sé generi diversi, resta sempre da vivere sino in fondo. Ti spinge, come se una forza soprannaturale volesse prepotentemente emergere dal profondo per uscire allo scoperto. Il mio personale percorso, come prolifico produttore del panorama teatrale italiano, e poi anche come regista di molti degli spettacoli che produco, mi ha visto nascere musicista e cantante. Erano gli anni ’70 e il mio repertorio era proprio il rhythm&blues. Leggere il testo di Tiziana D’Anella e Lena Sarsen mi ha riportato indietro a quegli anni, a quei sapori, a quel ritmo. La volontà di realizzare registicamente e produttivamente la messa in scena di questo spettacolo è stata pressoché immediata. Certo, non è stata un’impresa facile mettere in scena una storia con una colonna sonora formata da brani che hanno contraddistinto un’epoca. Niente doveva essere lasciato al caso, tantomeno all’improvvisazione, al fine di creare uno spettacolo che allo stesso tempo risultasse fluido, emozionante, frizzante, ma soprattutto ‘vivo’. Il primo grande dilemma era quello di trovare dei protagonisti all’altezza. E la mia scelta è caduta su Amii Stewart, Lucy Campeti, Francesca Haicha Tourè, Will Weldon Roberson, Jean Michel Danquin, che rispettivamente interpretano i ruoli di Karen, Mary, Frenchie, Martin Thomas, Roger Peterson. Perché ho scelto proprio loro? Perché sono dei cavalli di razza. Perché hanno talento da vendere. Perché solo la “pelle nera” ti può fare arrivare alla pancia, al cuore, alla mente, la straordinaria anima e l’entusiasmo di questo genere musicale. Lo diceva anche Nino Ferrer “… Signor King, signor Charles, signor Brown… io faccio tutto per poter cantar come voi… ma non c’è niente da fare, non ci riuscirò mai… e penso che sia soltanto per il mio color che non va… Ecco perché io vorrei, vorrei la pelle nera, vorrei la pelle nera!” Ultimo, ma non meno importante, la bravura e la professionalità di Sergio Muniz, nel ruolo del giornalista Alan Coleman. “La via del Successo” e’ strutturato come il classico musical americano, che mette in risalto soprattutto le caratteristiche squisitamente musicali delle tre straordinarie interpreti. Insomma, questa è un’altra delle mie avventure, in cui ho riversato tutto il mio entusiasmo, il mio cuore, la mia passione, realizzando una messa in scena raffinata e coinvolgente adatta a tutte le età.

Contrassegnato da tag , , , ,

Cabaret Maldito by Circo de los horrores: La provocazione e la lussuria in scena al Palapartenope

angela acanfora photograher 2015cabaret malditocirco de los horrores

CABARET MALEDETTO è la terza parte di una serie di show, in cui il terrore, la follia e l’umorismo fungono da connessione tematica alla filosofia della compagnia Circo de Los Horrores, cche ritornano a Napoli dal 17 al 20 Dicembre presso il teatro Palapartenope di Napoli, con nuovo spettacolo “Caret Maldito”.

Più di duemila i biglietti già venduti per i tre giorni di spettacolo dove, circo, teatro e cabaret si fondono per dar vita ad uno show senza regole, senza divieti, né tabù, nel quale trovano sfogo gli istinti più beceri dell’essere umano. È il cabaret dei sensi, nel quale i desideri più bui e più cupi si palesano in modo del tutto naturale, spontaneo e sfrontato, al quale si aggiunge  il teatro scarno, il circo sensuale e il buio.

“L’obiettivo del Cabaret Maledetto è quello di amalgamare di nuovo le tecniche usate in precedenza con le peculiari caratteristiche di questo show – ha dichiarato il regista Suso Silva- Questa volta, vi condurrò a una vecchia e decrepita cattedrale gotica trasformata in cabaret,  dove io interpreterò Lucifero, il divoratore di anime. L’obiettivo del Cabaret Maledetto è quello di amalgamare di nuovo le tecniche usate in precedenza con le peculiari caratteristiche di questo show.”

Tanti i personaggi nuovi dello spettacolo Cabaret Maldito, tra cui MEFISTOTELE, uno strano e malefico demone, DEMENZA LA SUCCHIATRICE, che divora ogni tutto. La sua specialità sono le donne insoddisfatte dagli uomini. Tutto quello che esiste nell’universo è prodotto del suo fuoco sessuale. Adora uscire di notte,e affamata, sagacemente, vampirizza la sua preda. LA PERVERSA, ovvero il diavolo travestito, il patrone dei gay dell’Inferno. Eternamente disprezzato e incompreso, depredato della sua anima, è emarginato per le sue differenze essere distinto. Cerca continuamente dei seguaci. Non è soddisfatto se appartiene a un solo genere e per questo li rappresenta entrambi. Sente una peculiare appagamento simulando il sesso opposto.

Lo spettacolo quest’anno cambia, – ha aggiunto il produttore Rafael Gonzales – non sarà solo uno spettacolo circense ma sarà un vero e proprio spettacolo di teatro-cabaret, fatto su un vero e proprio palco, inoltre per coinvolgere il pubblico, abbiamo messo dei tavoli per fare dei giochi di cabaret e rendere l’atmosfera più intrigante e magica.

Alla conferenza erano presenti il regista Suso Silva, il produttore Rafael Gonzale, il responsabile del Palapartenope Gennaro Manna e Nino Daniele, Assessore alla Cultura e al Turismo di Napoli., che ha aggiunto: “ Sono molto soddisfatto, di questo ritorno a Napoli degli amici Spagnoli, che portano in scena uno spettacolo musicale e teatrale davvero unico ed ironico, fonte di grande prestigio per Napoli…che riavvicinerà tutti i cittadini al teatro, da tempo in crisi.”

angela acanfora photograher 2015cabaret malditocirco de los horrores_103

Contrassegnato da tag , , , , , , , ,