AQVA EDITION alla Galleria Borbonica: Arte, moda e performance live ispirate al tema dell’acqua 


Moda, arte, design e performance tutte ispirate al tema dell’Acqua. Questo il fil rouge che ha caratterizzato il magico percorso- evento “AQVA EDITION” che si è tenuto domenica 17 aprile presso la GALLERIA BORBONICA.

La kermesse ideata dal pubblicitario Ludovico Lieto e organizzata da Visivo Comunicazione, è stato un interessante percorso artistico in un luogo storico (scoperto da Gianluca Minin e Enzo De Luzio) e carattestico dove l’arte e la storia si sono fuse in un magico viaggio.

Tante le novità per questa nuova edizione, tra cui l’apertura al pubblico del nuovo percorso di visita “La Via delle Memorie”. Due gli ingressi per il grande flusso di visitatori: quello all’interno del Garage Morelli e quello al numero 14 di via Monte di Dio, attraverso la galleria “Interno A14” di Vincenza Donzelli.

Grande protagonista la moda femminile con gli abiti della boutique Matvila Luxury, e le nuove tendenze della moda mare proposte dalla boutique Segreti.

Spazio anche al food, con Squisito, Alba catering e Concettina ai Tre Santi che hanno presentato creazioni culinarie ispirate all’evento.

In mostra Gennaro Regina, Francesco Scardaccione e Roberto Pierucci, Atto Creativo, Monika Natalia Mazur, Teresa Cervo, Dario Di Franco, Umberto Koso Lodigiani, Petra Scognamiglio e Francesco Arpino, Vincenza Donzelli, Oxalab, Stefania Sabatino, Manuela Belfiore, Luminita Irimia, Marco Minin, Biagio Munciguerra, Gianpiero D’Alessandro, Simona Giglio, Giovanni Anastasia, Fausto Rullo, Maurizio Di Martino, Make an Object, Violante Varriale e la collettiva d’arte contemporanea sul tema dell’Acqua a cura di Valeria Viscione.

Di notevole interesse le perfomance artistiche, quali quelle di Pietro Mingione, con la sua body art, Nunzio Meo con la sua opera di luci creative “Luce negli Abissi”, Giacomo Montanaro, Domenico Sepe insieme ad Arturo Sepe, Laura Ferraro e Takkin Trio, Lunacy danza con coreografie di Anna Malinconico, body painting di Stefania Sabatino, “Science art” di Marina Iorio con coreografie di Marco Auggiero interpretate dalla ballerina Giordana Carrese, Makena, Te.Co. Teatro di Contrabbando, Valeria D’Antonio e l’incatevole sirena Megaris – Neapolis Mermaid, nella sala pool, ha stregato e ammaliato tutti i visitatori accorsi.

img_6560



  
  
  

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , ,
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: